Quando i capelli biondi o castani diventano verdi non è necessario tingerli grazie ai rimedi naturali che tolgono quei fastidiosi riflessi

Avere una chioma sinuosa e dalle tonalità luminose armonizza il viso e ci fa sentire più belle, nonché molto più sicure di noi. Tanto è vero che spesso, per donare maggiori riflessi, ricorriamo a diversi trattamenti: balayage, face framing o a qualche altra tecnica senza schiaritura. Senza considerare ovviamente le diverse maschere e oli che vi applichiamo per renderli più setosi. Spesso, però, nonostante le nostre cure e le nostre sedute dal parrucchiere, il loro colore appare ampiamente compromesso da antiestetiche striature di colore. Ciò può capitare sui capelli bianchi o decolorati, che spesso assumono un terribile colore giallo da rimuovere, ma non solo. Non di rado, infatti, sui capelli chiari appaiono degli strani riflessi verdi.

Perché questo riflesso verde

Quando i capelli biondi o castani diventano verdi la causa potrebbe essere di varia natura. Spesso è un effetto dovuto al contatto di capelli chiari e dai toni freddi col cloro in piscina. Altrettante volte potrebbe essere anche la conseguenza di una colorazione errata o insistente. Infatti, a lungo andare i capelli potrebbero risultare rovinati e subire una sorta di ossidazione. In seguito all’uso di shampoo o altri prodotti dunque apparirebbero verdi.

Colorare i capelli non risolverebbe dunque il problema, anzi, se provocato da tinte, potrebbe addirittura andare a peggiorare il loro stato. Sarebbe preferibile andare dal parrucchiere e richiedere qualche trattamento ricostituente del capello. Prima di fare questo però possiamo provare a risolvere da noi grazie a qualche trucchetto casalingo.

Quando i capelli biondi o castani diventano verdi non è necessario tingerli grazie ai rimedi naturali che tolgono quei fastidiosi riflessi

Contro i riflessi verdi possiamo agire in due modi. Il primo è procedere con qualche prodotto in grado di schiarirli e che ci permetta di liberarcene quindi pian piano. In tal senso, il rimedio domestico più noto è sicuramente la camomilla, ma ve n’è anche un altro: il succo di limone. Dovremo miscelare il succo di limone in dose di 2:1 con il balsamo. Dopo di che procederemo a stenderlo lungo le nostre lunghezze e lasceremo in posa per almeno una mezz’oretta ricoprendo il capo con della pellicola trasparente. Dopo di che, laveremo normalmente i capelli e li asciugheremo.

L’altra strada da percorrere è quella di usare un contro colore in grado di contrastare e ad annullare il verde, ossia il rosso. Ancora una volta useremo un prodotto presente nella nostra cucina, ci serviremo infatti del succo di pomodoro. Anche in questo caso sarebbe consigliabile unirlo al balsamo per spalmarlo e poi procedere come già esposto per il succo di limone. Naturalmente, per ottenere risultati soddisfacenti potrebbe essere necessario ripetere più volte l’uno o l’altro trattamento. Ciascuno di questi, però, non solo ha il vantaggio di essere a costo praticamente zero, ma permette anche di evitare ulteriori stress ai capelli in quanto completamente naturale.

Lettura consigliata

Asciugare bene i capelli ricci e mossi col phon senza diffusore e dare volume è possibile con questi due inaspettati oggetti di casa

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te