Quali sono i cibi che ripuliscono il cervello correggendo naturalmente i difetti di memoria

Un focus per conoscere quali sono i cibi che ripuliscono il cervello correggendo naturalmente i difetti di memoria.

Con un comunicato stampa del 6 Agosto 2020, apparso sulla pagina ufficiale del Consiglio Nazionale della Ricerche (CNR), è stata resa nota un’importante scoperta. Vediamo di cosa si tratta, più da vicino.  La scoperta porta la firma dei ricercatori dell’ “Istituto di biochimica e biologia cellulare del Consiglio nazionale delle ricerche” di Monterotondo. Oltre che del “Telethon institute of genetics and medicine” (Tigem). Lo studio è stato pubblicato sulla rivista “Aging Cell” di cui è possibile prendere diretta visione, cliccando qui. Pertanto, di seguito, approfondiremo anche quali sono i cibi che ripuliscono il cervello correggendo naturalmente i difetti di memoria.

SCOPRI L'OFFERTA SPECIALE
Acquista ora XW 6.0 dal sito web ufficiale

CLICCA QUI

Smartwatch

Quali difetti di memoria

Si sa, col passare dell’età, non si è più gli stessi e questo vale non solo dal punto di vista esteriore. Si tende cioè a perdere compattezza e turgore della pelle, il metabolismo rallenta con conseguente aumento del peso corporeo, i capelli s’imbiancano e via di questo passo. Ma, purtroppo, non è ancora tutto il bagaglio dato in sorte dall’età. I cambiamenti, infatti, possono essere rilevanti anche da un punto di vista interno.

Alcuni soggetti, poi, più di altri, nella cosiddetta mezza età, si trovano maggiormente predisposti al declino cognitivo, con la comparsa di patologie a decorso progressivo. Una forma d’invecchiamento di cui fa le spese la nostra memoria che diventa, come si usa dire “arruginita”. Si fa quindi sempre più fatica a ricordare le cose, proprio per questo stato di rallenty della materia grigia.

La scoperta

I ricercatori hanno individuato una molecola, presente naturalmente in una vasta gamma di cibi, utile a correggere i difetti di memoria. La Spermidina sarebbe infatti in grado di ridare vita ai neuroni delle persone in stato di declino cognitivo. Tale molecola sarebbe in grado cioè di pulire gli aggregati tossici che si accumulano, nel corso del tempo, all’interno del cervello. E infatti con il trattamento a base di Spermidina, protratto per un mese, si è osservata una progressiva riattivazione dei processi in fase di degradazione e di pulizia delle cellule. Una volta liberata la cellula dagli aggregati tossici, la memoria è tornata a funzionare pure in condizioni di elevato carico d’informazioni.

Il test

Per identificare i soggetti di mezza età dalla memoria vulnerabile, gli studiosi si sono avvalsi di un test di memoria. Dei soggetti della stessa età, in grado di memorizzare fino a sei oggetti diversi, sono stati separati da quelli in grado di ricordarne al massimo due. Nei soggetti di mezza età che hanno fallito nel compito di ricordare sei oggetti diversi, si è constatato quanto segue. Citando testualmente i termini tecnici riportati dal CNR, i “lisosomi dei neuroni sono ingrossati e ‘ingolfati’ di aggregati di alfa-sinucleina nell’ippocampo, una particolare regione del cervello che è cruciale per la memoria”.

La spermidina e i cibi

La spermidina, già citata sopra, sarebbe in grado di stimolare l’autofagia, cioè quel processo di pulizia interna delle cellule. Si tratta per altro di una sostanza che è naturalmente presente in molti cibi. Vediamo quali! A titolo meramente esemplificativo, tra i massimi depositari di spermidina, ci sono i seguenti alimenti. In pole position, i formaggi stagionati, come il parmigiano, ma anche la carne e il salmone. Tra i prodotti del campo, spiccano invece i funghi, le pere, le patate, i piselli i broccoli e il cavolfiore. Rientrano nel novero anche la frutta secca (soprattutto pistacchi, mandorle e nocciole), semi e prodotti a base di soia fermentata, legumi e cereali integrali.

Proiezioni future

“Se ulteriormente confermato – sono i ricercatori a dichiarare – lo studio potrebbe portare a nuove strade per trattare la degenerazione cognitiva e della memoria”. Il tutto anche attraverso soluzioni “semplici”, quali ad esempio, una  dieta ricca e variata di cibi ad alto contenuto di spermidina. Dopo esserci occupati dei cibi che allungano la vita, ecco quali sono i cibi che ripuliscono il cervello correggendo naturalmente i difetti di memoria.

 

 

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze a riguardo, consultabili qui»)

BNP Turbo Unlimited
BNP Turbo Unlimited

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.