Protetto da torri e mura questo maestoso borgo che sorge su una collina vicino Roma è tra i più belli d’Italia

Il nostro Paese è considerato un po’ da tutti tra i più belli al Mondo. Una conseguenza della ricchezza artistica e storica che lo caratterizza così come della varietà di paesaggi. L’Italia, infatti, cela in lungo e largo tanti luoghi stupendi da visitare e scoprire.

Accanto alle grandi città possiamo trovare piccoli borghi davvero caratteristici e suggestivi, carichi di bellezza e meraviglia. È il caso di un borgo incastonato tra le colline al Sud o di un paese medievale tra mare e montagna situato al Nord. Ne aggiungiamo però ancora un altro, tra le possibili mete di viaggio e di weekend fuori. Questa volta si tratta di un borgo situato al centro del nostro Stivale.

Uno scenario da sogno

A poco più di un’oretta da Roma, si erge una collina nella vallata dei fiumi Liri e Sacco. Proprio qui, nel cuore della Ciociaria, in provincia di Frosinone, si trova Boville Ernica. Un borgo annoverato tra i più belli d’Italia dall’omonimo circuito. Un vero incanto, a partire dal fatto che è ancora protetto da torri e mura.

Infatti, conserva la cinta muraria medioevale nonché ben 18 torri di forma circolare e quadrata. Le fortificazioni hanno ben 3 porte: quella di San Francesco, di San Nicola e di Santa Maria. Una caratteristica, dunque, che subito ci trasporta in un tempo lontano e ci induce a sognare.

Anche l’interno del borgo però saprà conquistarci. Non rimane, quindi, che addentrarci nel borgo e scoprirne le bellezze.

Protetto da torri e mura questo maestoso borgo che sorge su una collina vicino Roma è tra i più belli d’Italia

Tanti vicoli attraversano il centro storico di Boville Ernica nel quale spiccano piazzette e importanti opere architettoniche. Tra i diversi edifici religiosi, la chiesa più importante è quella di San Michele del ‘700.

Degno di menzione anche Palazzo Filonardi, che ha sostituito l’antico castello e ingloba l’abbazia di San Pietro Ispano. Un’antica costruzione ricostruita nel ‘500 dal vescovo Simoncelli e dotata di una cripta. Quest’ultima sarebbe stata la grotta in cui sarebbe vissuto il Santo a cui è intitolata la chiesa, Santo Spagnolo, che combatté contro i musulmani. Sempre appartenente al medesimo complesso, la Cappella di Simoncelli, che conserva un’opera davvero prestigiosa. Si tratta di un angelo realizzato nientemeno che da Giotto, unica opera dell’artista realizzata tramite mosaico.

Vi sono custodite e da vedere, anche una croce trecentesca reliquia di San Pietro Ispano, il busto della Madonna di Sansovino probabile opera del Cellini nonché un sarcofago paleocristiano. Da evidenziare, nel Piazzale Granatieri di Sardegna, ingresso del paese, la presenza di una pietra recante le direzioni dei diversi paesi che si possono ammirare. Infatti, da Boville Ernica si può godere di un panorama mozzafiato e una grande vista sull’intero circondario.

Lettura consigliata

Ideale per una passeggiata primaverile questo pittoresco lago a pochi passi da Napoli e avvolto da un alone magico e misterioso

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te