Potremmo puzzare tremendamente mangiando questi 4 cibi che potrebbero peggiorare l’odore della nostra pelle 

Durante l’estate, il corpo dà il meglio di sé in fatto di produzione di odori sgradevoli. Non è strano avvertire qualcuno che abbia uno spiccato odore proveniente dalle ascelle, complice anche il caldo torrido di questi giorni. La situazione, però, potrebbe anche peggiorare se solo consumassimo alcuni cibi a rischio. In realtà, stiamo parlando di alimenti molto comuni ma che, in alcuni frangenti, potrebbero causare odori disgustosi.

In sostanza, quindi, sarà bene evitarli se non vorremo rischiare di puzzare, soprattutto in giornate calde come quelle odierne.

Non solo aglio e cipolla

Chi di noi, leggendo le prime righe di cui sopra, non ha pensato almeno per un attimo all’aglio e alla cipolla? Questi alimenti rientrano ovviamente nella categoria dei cibi che potrebbero causare odori forti, ma non sono gli unici.

Certo è che l’aglio, quando viene schiacciato, produce l’allicina. Sarebbe proprio questa molecola la principale responsabile dell’alito cattivo. Lo stesso discorso vale anche per la cipolla, soprattutto se consumata cruda. Per fortuna, però, potremo dire addio all’alito cattivo grazie ad alcune soluzioni naturali davvero utili. Scopriamo, invece, quali sono gli altri alimenti che potrebbero farci rischiare delle brutte figure.

Potremmo puzzare tremendamente mangiando questi 4 cibi che potrebbero peggiorare l’odore della nostra pelle

Dopo aglio e cipolla, passiamo a un’altra categoria di alimenti che potrebbero farci rischiare grosso. Stiamo parlando delle spezie. Alcuni prodotti dall’odore molto deciso, infatti, potrebbero rimanere come impregnati della pelle anche per giorni. Per questo motivo, poi, le persone a fianco a noi potrebbero avvertire un odore molto forte, traspirante dalla pelle e dal fiato.

In questi casi, comunque, l’ipotesi potrebbe verificarsi soprattutto se il consumo di queste spezie fosse continuativo e costante. Ecco perché potremmo puzzare tremendamente mangiando alcune spezie, come il cumino o la curcuma.

Un grande classico, soprattutto in estate

Un altro prodotto che potrebbe crearci qualche problema in termini di cattivi odori è l’alcol. Anche in questo caso ci troviamo di fronte a un alimento che traspirerà dai pori della pelle e dal fiato. Da questo, quindi, potrebbe derivare una forte puzza di alito, o derivante dalla nostra pelle. Ma esistono tanti altri effetti negativi dell’alcol sulla pelle.

Alcuni studi, infatti, avrebbero dimostrato che l’alcol accelererebbe la produzione di radicali liberi e quindi l’invecchiamento della pelle. A questi, ovviamente, si aggiungerebbero i noti effetti dannosi che un consumo eccessivo di alcol avrebbe sul fegato e, più in generale, sull’organismo.

Ecco, quindi, quali sono gli alimenti a cui dovremmo fare attenzione, se non vogliamo rischiare di emanare cattivi odori.

Lettura consigliata

Basta puzza di ascelle con questo deodorante super naturale fai da te che neutralizza davvero l’odore di sudore

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te