Posso scaricare dal 730 i libri scolastici di mio figlio?

Ogni anno in autunno le famiglie italiane sono alle prese con l’acquisto del materiale scolastico per il nuovo anno. La spesa più consistente è certamente quella per i libri di testo. In questo articolo risponderemo ad un quesito frequente: posso scaricare dal 730 i libri scolastici di mio figlio? La questione è complessa poiché la normativa prevede una serie di spese scolastiche detraibili. Vedremo anche che la normativa lascia spazio a trattamenti diversi a seconda del tipo di scuola frequentata.

Cosa dice la normativa

La Legge 62/2000 stabilisce le spese scolastiche detraibili ed i relativi massimali. Dal 2019 l’importo massimo previsto dalla norma è di 800 euro all’anno. Quindi, sulla base della Legge 62/200, posso scaricare dal 730 i libri scolastici di mio figlio? Per rispondere a questa domanda dobbiamo comprendere quali sono le spese scolastiche e di istruzione contemplate dalla normativa. La norma citata, infatti, contempla ai fini delle detraibilità fiscale le rette, i costi di iscrizione, le spese della mensa ed i contributi amministrativi. Ma non il costo dei libri scolastici. Questi restano totalmente a carico delle famiglie, senza alcuna possibilità di beneficio fiscale.

SCOPRI L'OFFERTA SPECIALE
Acquista ora XW 6.0 dal sito web ufficiale

CLICCA QUI

Smartwatch

Le spese detraibili

I genitori possono detrarre le rette di frequenza degli asili nella misura del 19% fino ad un massimo di 632 euro per figlio. Le spese relative alla frequenza dell’intero ciclo scolastico, dalle elementari alle superiori, scontano la medesima percentuale ma con un massimale di 800 euro. Le famiglie degli studenti fuori sede potranno detrarre i canoni di locazione fino a 2.633 euro all’anno. Ricordiamo che la normativa ammette le detrazioni solo se le famiglie hanno provveduto ai relativi pagamenti con strumenti di pagamento tracciati. Quindi via libera a bonifici, assegni, carte di credito e bancomat. Banditi invece i contanti, per qualsiasi importo. La regola vale anche per le eventuali erogazioni liberali. Insomma, chi volesse effettuare delle donazioni a scuole di ogni ordine e grado, potrà portare in detrazione i relativi importi.

Posso scaricare dal 730 i libri scolastici di mio figlio?

Abbiamo visto che, ai sensi della Legge 62/2000, non posso scaricare dal 730 i libri scolastici di mio figlio. Con una sola eccezione, che ha scatenato molte polemiche. Spesso, le scuole private provvedono all’acquisto dei libri per i propri studenti. Includendo il relativo costo nella retta di frequenza. Un costo quest’ultimo, considerato valido ai fini della detrazione fiscale. Per questo motivo, le famiglie che optano per la scuola privata possono scaricare i libri scolastici dei figli. Sempre in materia di detrazioni e deduzioni fiscali per le famiglie, consigliamo un nostro recente approfondimento.

BNP Turbo Unlimited
BNP Turbo Unlimited

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.