Possiamo allenarci con la corsa e perdere peso in estate solo se rispettiamo queste regole importanti

L’estate è soprattutto sinonimo di riposo e vacanza. Non solo visto che in questa stagione, approfittando delle ferie, cambiamo finalmente le nostre abitudini quotidiane scandite dagli impegni. Si ha più tempo a disposizione per potersi dedicare ad attività che, di solito, finiscono nel solito “girone infernale” dei buoni propositi. Come, ad esempio, andare a correre. Saliamo sulla bilancia e ci spaventiamo. Come è possibile che siamo riusciti a mettere su tutto quel peso? Eppure, abbiamo rinunciato a quel dolcetto calorico, ma niente da fare. La prova costume non ci premia e occorre, è il caso di dirlo, correre ai ripari.

Va bene correre, ma ci sono comportamenti che andrebbero sempre abbinati allo sforzo fisico

Il primo pensiero è uscire per farci una bella corsa. In vacanza non abbiamo problemi di orario e quando ci gira possiamo andare a farci una sgambata. Ovviamente fa caldo, ma non dobbiamo scoraggiarci. Possiamo allenarci con la corsa e perdere peso in estate, infatti, ma solo se rispettiamo certe regole che sono fondamentali per la buona riuscita dell’allenamento. Magari abbinandolo a qualche esercizio divertente, utile per perdere chili.

L’errore principale è pensare che basti solo correre per perdere peso. Certo, farlo sicuramente aiuta, soprattutto se non siamo così allenati. Il nostro corpo, sottoposto a uno sforzo al quale non è abituato, andrà certamente a bruciare parecchie calorie. È importante, però, anche tutto quello che gli sta intorno. Se, per dire, forti della corsa fatta, ci premiamo con un piattone di pasta o con un litro di birra, sarà come non aver corso. Un regime alimentare equilibrato, unito alla corsa, ci farà diminuire più rapidamente il peso. Tanti consigliano di mangiare, ad esempio, 1 grammo di proteine per ogni chilo del peso ideale. Mangiare lentamente, poi, è fondamentale, così come dormire qualche ora più del solito, con costanza, fa perdere chili.

Possiamo allenarci con la corsa e perdere peso in estate solo se rispettiamo queste regole importanti

Insomma, dovrebbe essere chiaro a tutti che la corsa, da sola, non basta. Poi, ci sono delle regole importanti che, chi non è abituato a correre con costanza, dovrebbe assolutamente seguire. Ad esempio, mai andare a correre nelle ore più calde. Sembra banale, ma c’è chi lo fa convinto che, sudando di più, perderà maggior peso. Invece, quel sudore serve per abbassare la temperatura corporea. Che è una sciocchezza, visto che basta bere per reidratarsi del sudore perso. Infatti, c’è anche chi si barda con giacca a vento o tuta, pure con 30 e più gradi, per sudare maggiormente. Rischiando anche dei malori.

Bisogna vestirsi leggeri e, possibilmente, con materiale tecnico. Attenzione, poi, ai capezzoli, perché, sfregando contro le magliette, col sudore, potrebbero sanguinare. Basta un poco di vasellina prima di partire. Impariamo a non guardare l’orologio e a fare raffronti con tempi fatti in altre stagioni. Con il caldo è normale andare 3 o 5 secondi più lenti a chilometro se si è allenati. Figuriamoci chi non lo è. Il corpo si deve adattare alle temperature alte e, dopo qualche allenamento, vedremo dei miglioramenti. Occorre, infine, bere tanto, integrare con sali minerali e proteggere la pelle con un crema solare. E se poi dovesse piovere, non perdiamo l’occasione di una bella corsetta sotto l’acqua estiva.

Approfondimento

È questa l’ora precisa da rispettare per uscire a camminare se vogliamo dimagrire rapidamente e ottenere fantastici risultati sulla bilancia

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te