Pochi sanno la verità ma ecco ogni quanto tempo bisogna cambiare lenzuola, asciugamani e accappatoi

Siamo tutti i giorni a contatto con la biancheria di casa. Ci rilassiamo ogni notte su lenzuola, materasso e federe, e utilizziamo asciugamani, teli bagno e accappatoi ogni giorno quando ci laviamo. Per questo, se non vogliamo che il nostro letto diventi un luogo di proliferazione di funghi e batteri, dovremo capire ogni quanto tempo cambiare la biancheria di casa.

Anche se apparentemente potrebbe sembrarci tutto pulito anche dopo diversi utilizzi, la realtà potrebbe essere ben diversa. Quotidianamente, infatti, trasferiamo su questi tessuti sudore, capelli, cellule morte e batteri. In più dobbiamo aggiungere i microbi portati dal pelo di animali, oltre alle polveri esterne. Nonostante questo sia un dato di fatto, in pochi sanno la verità ma ecco ogni quanto tempo bisogna cambiare lenzuola, asciugamani e accappatoi.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Tutto ciò è amplificato dall’effetto dell’umidità presente su asciugamani e lenzuola dopo ogni utilizzo. Questo, infatti, dà vita all’ambiente ideale di proliferazione per intere comunità di germi e batteri. E ciò, ovviamente, andrà a trasferirsi sulla nostra pelle, sul nostro viso, creando brufoli, acne e una situazione di scarsa igiene.

Ecco perché è importante sostituire regolarmente la biancheria di casa. Ma ogni quanto bisogna farlo? Vediamolo insieme.

Pochi sanno la verità ma ecco ogni quanto tempo bisogna cambiare lenzuola, asciugamani e accappatoi

Abitare in una casa pulita è molto importante per la nostra salute. Una delle zone più importanti è il materasso, e l’ideale sarebbe disinfettarlo con questa soluzione geniale per eliminare al 100% acari, macchie e sporco.

Le lenzuola bisognerebbe cambiarle ogni settimana. Ciò vale soprattutto in estate poiché, in questa stagione, si suda di più ed è quindi doveroso procedere alla sostituzione delle lenzuola con un’alta frequenza.

In inverno, però, il limite ideale sarebbe di massimo 10 giorni, senza prolungare ulteriormente i tempi. Le federe, invece, andranno cambiate una volta a settimana, e ogni 2-3 giorni in estate, per evitare la comparsa di brufoli acne e punti neri. A tal proposito, le federe più delicate per la pelle sono quelle in seta.

Per quanto riguarda invece coperte, copriletto e coprimaterasso, il tempo massimo di sostituzione è di una volta al mese. Inoltre pochi conoscono questa soluzione infallibile per sbiancare lenzuola, federe, tovaglie sporche e ingiallite in pochi minuti con questo prodotto che utilizziamo in cucina. E ora passiamo alla zona bagno.

Attenzione agli asciugamani

Pelle morta, saliva, muco e diverse varietà di microbi si moltiplicano velocemente sui nostri asciugamani. Quando iniziamo ad avvertire quel classico odore di umido e stantio, quello è proprio il segnale che vi stanno proliferando diversi microbi.

Qui, infatti, funghi e batteri si sviluppano ancora più velocemente a causa dell’umidità. Ecco perché è importante farli asciugare in minor tempo possibile. In generale, comunque, l’ideale sarebbe cambiarli dopo al massimo 3 utilizzi, distinguendo quello per le mani e quello per il viso, che andrebbe sostituito addirittura ogni giorno. L’accappatoio, invece, dovremmo cambiarlo dopo 3 utilizzi o, al massimo, dopo una settimana.

Approfondimento

Svelato il segreto per ottenere asciugamani morbidi e soffici come nuvole da far invidia ai professionisti

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te