Pochi sanno cosa fare con il basilico oltre al pesto per rendere più belli pelle del viso e capelli

basilico

Quando si cucina cerchiamo di insaporire e rendere più invitanti molti piatti grazie a degli alleati. Usiamo spesso spezie come il pepe, il peperoncino, la noce moscata e la profumata cannella in polvere o in stecche. Possiamo anche sfruttare l’aroma di tante erbe. Tra le più diffuse e utilizzate c’è il basilico. Il nome scientifico di quest’erba aromatica è ocimum basilicum e appartiene alla famiglia delle Lamiaceae.

Alcune foglie di basilico le mettiamo nella caprese, insieme a mozzarella e pomodoro. Insaporiscono i sughi, arricchiscono di gusto la parmigiana di melanzane, per non parlare della pizza. Un uso ormai noto e apprezzato è quello del pesto. Tra le tante varietà di basilico per questa ricetta si sceglie quello genovese, dalla foglia piccola e profumata.

Pochi sanno cosa fare con il basilico oltre al pesto sfruttando le sue proprietà

Il basilico avrebbe tante proprietà, tra cui quelle antiossidanti, calmanti e digestive. In particolare, potrebbe esercitare anche una funzione antinfiammatoria, antibatterica e antisettica. Oltre al noto uso in cucina, quindi, si potrebbe sfruttare per altri scopi, anche per la bellezza. Per aiutare la pelle del viso a contrastare l’invecchiamento e la comparsa di rughe, potremmo provare una maschera. Frulliamo 100 g di yogurt bianco con 5 foglie di basilico, 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva o di mandorle, un po’ di amido e qualche goccia di succo di limone.

Ottenuta una specie di crema densa stendiamola sul viso, evitando occhi e labbra. Potremmo anche applicarla sul collo. Lasciamo in posa 15 minuti e poi sciacquiamo bene. Useremo questa maschera una o due volte a settimana, in aggiunta ai nostri soliti trattamenti anti age.

Come rendere i capelli più forti

Tante erbe che usiamo in cucina possono servirci per altri scopi. Potremmo ad esempio unire i benefici del basilico a quelli del rosmarino per fortificare i capelli. Vediamo come. Facciamo bollire 500 ml di acqua. Spegniamo e aggiungiamo poi 100 g di foglie di basilico e mezzo cucchiaio di rosmarino. Copriamo il pentolino e lasciamo in infusione per 15 minuti. Filtriamo e conserviamo in una bottiglietta in frigorifero. Dopo lo shampoo massaggiamo un po’ di infuso sul cuoio capelluto per alcuni minuti.

Alcuni consigli su come coltivare la pianta di basilico

Pochi sanno cosa fare con il basilico oltre al pesto. Come però abbiamo scoperto, quest’erba aromatica si presterebbe a usi anche cosmetici. Oltre a coltivare belle piante da fiore, proviamo a curare in balcone il profumato basilico. Per avere a portata di mano le sue foglie fresche i semi verranno interrati in primavera. Quando acquistiamo la piantina, travasiamola in un vaso di terracotta. Nel fondo metteremo argilla espansa e poi terriccio universale.

Il basilico ha bisogno di aria e luce, ma meglio evitare i raggi diretti del sole. L’annaffiatura dev’essere regolare ma non abbondante. Svuotiamo spesso il sottovaso per evitare ristagni. Se l’inverno è troppo freddo, portiamo il nostro vaso di basilico all’interno, magari mettendolo dietro una finestra ma lontano dai termosifoni.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te