Pochi lo immaginano ma le pigne possono trasformarsi in fiori colorati e bellissimi grazie a 1 trucchetto davvero geniale

L’autunno è una stagione meravigliosa. I paesaggi si colorano regalandoci spettacoli fantastici. A tavola torniamo ad assaporare piatti che avevamo accantonato da tempo. Funghi, zucche e castagne sono i cibi simbolo di questa stagione multicolore.

Quello che spesso consideriamo uno scarto, in realtà può essere molto prezioso. Ad esempio, chi butta le bucce delle castagne non sa che sta commettendo un grave errore perché possono farci risparmiare un sacco di soldi.

Se ci prendiamo il tempo per fare una passeggiata nella natura, può capitarci di notare delle pigne a terra. Probabilmente ci ricorderanno la nostra infanzia. Chi di noi non le ha raccolte per portarle a casa o a scuola e fare qualche lavoretto?

Pochi lo immaginano ma le pigne possono trasformarsi in fiori colorati e bellissimi grazie a 1 trucchetto davvero geniale.

Le pigne possiedono una forma così bella e caratteristica che possiamo usarle per realizzare dei progetti davvero unici.

Se siamo amanti del fai da te, consigliamo di continuare a leggere questo articolo per saperne di più.

Pochi lo immaginano ma le pigne possono trasformarsi in fiori colorati e bellissimi grazie a 1 trucchetto davvero geniale

Possiamo realizzare una serie di fiori usando le pigne. Per prima cosa, mettiamo in ammollo le pigne in una soluzione di acqua e aceto. Questa servirà ad eliminare dell’eventuale muffa e la resina rimasta. Dovremo lasciare le pigne in questa soluzione per 24 ore.

Lasciamole asciugare per bene prima di procedere. Possiamo scegliere di farle asciugare naturalmente, ma potrebbe volerci qualche giorno. In alternativa, mettiamole in forno a 90 gradi per circa 30 minuti.

A questo punto, oltre alle pigne ci serviranno dei pennelli, dei colori acrilici e delle cesoie. Con questo strumento, rimuoviamo la parte superiore della pigna e le estremità circostanti. Adesso la nostra pigna avrà la forma simile ad un fiore.

Proseguendo delicatamente, una volta giunti circa a metà pigna eliminiamo anche la parte centrale. In questo modo otterremo una sorta di capolino simile a quello dei fiori.

E adesso coloriamoli

Usando dei colori acrilici, coloriamo il capolino di giallo per renderlo quanto più possibile simile a un fiore. Dopodiché, diamo spazio alla fantasia e scegliamo i colori che più ci piacciono per colorare le foglie delle pigne. Queste diventano così dei petali colorati e bellissimi. Una volta asciutti, possiamo scegliere di applicare uno strato di vernice protettiva trasparente.

L’effetto che otterremo sarà davvero magnifico e con questi coloratissimi fiori potremo decorare la casa. Ad esempio, possiamo creare delle ghirlande unendo tante pigne l’una all’altra con uno spago. Oppure mettiamole in un centrotavola che diventerà il punto focale della nostra stanza con il suo tripudio di colori.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te