Pochi e semplici trucchi da seguire subito per combattere la puzza di sudore nelle giornate più calde dell’anno

Durante l’estate è frequente ritrovarsi a combattere contro gli odori sgradevoli, propri e degli altri. Infatti, chi è costretto a spostarsi con i mezzi pubblici sa bene quanto la puzza di sudore possa trasformarsi in un incubo.

La produzione di sudore, tuttavia, è un fatto del tutto normale e fondamentale per il corretto funzionamento del nostro corpo.

La puzza, però, è causata dai batteri che sopravvivono in alcune condizioni favorevoli. Ci sono alcune piccole attenzioni da non sottovalutare per evitare di emanare cattivo odore.

Pochi e semplici trucchi da seguire subito per combattere la puzza di sudore nelle giornate più calde dell’anno.

Deodorante o anti traspirante?

Quando ci si reca al supermercato questi due prodotti sono inseriti sullo stesso scaffale. Tuttavia, spesso, si acquistano in maniera alternativa senza sapere la reale differenza tra i due. Eppure, la differenza esiste e non è di secondaria importanza.

Infatti, mentre il deodorante serve solamente per eliminare gli odori sgradevoli, l’anti traspirante è in grado di incidere sulla produzione di sudore. Gli anti traspiranti bloccano la produzione di sudore delle ghiandole sudoripare.

Quando si è fuori casa, poi, bisognerà evitare di riempirsi di deodoranti. Passare sempre una salvietta igienizzante e asciugare prima di spruzzare il deodorante.

Anche il momento di utilizzo è diverso da deodorate ad anti traspirante. Il deodorante andrà utilizzato la mattina mentre l’anti traspirante la sera prima di andare a dormire.

Pelle asciutta

Una delle regole per evitare i cattivi odori è lavarsi quotidianamente, specialmente durante la stagione calda. Un fattore da non trascurare, poi, è asciugarsi accuratamente. Infatti, i batteri prolificano in ambienti umidi e l’umidità della pelle, se trascurata, potrebbe causare cattivi odori.

Tessuti

È risaputo che ci sono dei tessuti capaci di trasformarsi in vere e proprie culle per i batteri. Non si tratta solamente di tessuti sintetici ma anche di tessuti naturali.

Infatti, tra i tessuti che favoriscono la proliferazione dei batteri, troviamo da un lato il poliestere e dall’altra la lana.

Viscosa e cotone, invece, limitano gli odori sgradevoli e la produzione di batteri. In ogni caso si consiglia di utilizzare con consapevolezza quei capi capaci di trattenere gli odori, ad esempio limitando il contatto con le ascelle.

Attenzione, però, a non commettere l’errore di applicare sui vestiti il deodorante. Il risultato potrebbe essere disastroso!

Crema corpo

Quando si applica la crema corpo sotto alle ascelle, poi, sarà necessario rimuoverne i residui prima di applicare il deodorante. Infatti, la crema creerà una barriera che impedirà al deodorante di svolgere correttamente il suo compito. Ecco, quindi, i pochi e semplici trucchi da seguire subito per combattere la puzza di sudore nelle giornate più calde dell’anno.

Per scoprire come riutilizzare le creme solari aperte da molto tempo si consiglia questa lettura.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te