Per un intestino in salute e una corretta digestione, questi sarebbero i comportamenti da adottare secondo gli esperti

L’intestino è un organo importantissimo per il corretto funzionamento del nostro corpo. Esso, tuttavia, talvolta non è tenuto in debito conto, nonostante sia considerato il nostro “secondo cervello“. Non a caso, è composto da circa 500 milioni di neuroni che dialogano con quelli del cervello, attraverso il nervo vago. Inoltre, l’intestino rappresenta la parte finale dell’apparato digerente, grazie al quale si espellono le tossine e si assimilano le sostanze nutrienti.

Funge, pertanto, da filtro delle sostanze nocive, impedendo la rimessa in circolazione delle tossine ed operando come depuratore del nostro organismo. In questo modo, rinforza il sistema immunitario, creando una barriera contro i fattori patogeni. Questo organo, inoltre, ha una grande autonomia, rappresentando un ecosistema dotato di una propria flora batterica, fondamentale per l’equilibrio dell’organismo.

Un segnalatore del nostro stato di salute

Nell’apparato digerente si trova l’80% delle cellule del sistema immunitario. Pertanto, se l’intestino non funziona correttamente, potremmo non essere in grado di contrastare le aggressioni provenienti da malattie o/e virus. Per esse non si intende solo quelle riguardanti l’apparato gastro intestinale, ma l’intero organismo. Sicché, quando adottiamo un’alimentazione sbagliata, nonché abitudini e uno stile di vita scorretti, l’intestino potrebbe avere delle reazioni. Queste potrebbero tradursi in patologie e condizioni anomale sia dell’intestino stesso che dello stomaco o/e dell’esofago.

Le più comuni sono colon irritabile, dispepsia e la malattia da reflusso esofageo. Sicché, per un intestino in salute c’è qualcosa che possiamo fare, come indicheremo di seguito. Le patologie su menzionate, infatti, potrebbero avere come cause scatenanti una cattiva alimentazione, intolleranze, oppure abitudini scorrette. Si pensi a sedentarietà, fumo e alcool, scarsa idratazione, stress e assunzione di alcuni farmaci, tra cui gli antibiotici. Infine, potrebbero incidere lo scarso apporto di frutta e verdura, nonché l’abitudine di masticare poco e divorare velocemente i pasti.

Per un intestino in salute e una corretta digestione, questi sarebbero i comportamenti da adottare secondo gli esperti

Ciò premesso, possiamo arrivare a quali potrebbero essere i comportamenti da assumere per favorire la corretta funzionalità dell’apparato digerente. In particolare, ecco cosa consigliano gli esperti per digerire bene:

  1. prestare molta attenzione alla qualità del cibo che scegliamo e utilizziamo;
  2. idratarsi correttamente, bevendo almeno 1,5 o 2 litri di acqua al giorno;
  3. masticare bene i cibi prima di deglutire ed evitare di mangiare in fretta. Si tratta, infatti, di comportamenti che ostacolano la digestione e sovraffaticano l’intestino e lo stomaco;
  4. cenare almeno 2 ore prima di andare a letto;
  5. in periodi di forte stress, sarebbe bene evitare cibi troppo pensanti, per evitare di pregiudicare maggiormente l’efficienza dell’intestino.

Approfondimento

Reflusso gastroesofageo e acidità di stomaco, pronti a renderci la vita difficile a Natale ma ecco quali cibi evitare

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te