Per togliere le macchie di vino rosso, caffè e olio dai tessuti e vestiti ecco 3 rimedi 

Quanti indumenti, lenzuola, tovaglie e copridivani abbiamo buttato via perché rinate dalle macchie? Ogni giorno mettiamo a dura prova le nostre amate lavatrici, tra lavaggi standard e quelli per cercare di recuperate i tessuti a cui teniamo. Ma per ottenere un bucato perfetto, lindo e profumato, non bisogna trascurare la manutenzione e la cura dell’elettrodomestico.

Infatti, andrebbero puliti a dovere filtri, cestello e vaschetta per il detersivo, usando particolari prodotti o anche dei rimedi casalinghi. Periodicamente, sarebbe consigliabile eseguire dei lavaggi a vuoto, cercando di igienizzare l’interno e rimuovere lo sporco in eccesso.

Se usiamo questi accorgimenti, la nostra lavatrice durerà di più nel tempo e potremmo ottenere risultati soddisfacenti, anche quando i capi hanno macchie ostinate e difficili da rimuovere.

Per togliere le macchie di vino rosso, caffè e olio dai tessuti e vestiti ecco 3 rimedi

Ci sono alcuni ingredienti in cucina che rappresentano una minaccia per i nostri abiti e biancheria, perché decisamente più complessi da eliminare. Sul podio potremmo inserire il vino rosso, bastano 2 gocce nella tovaglia o nella maglietta, per rischiare di gettarle nell’indifferenziato.

La prima cosa da non fare è versare dell’acqua molto calda, rischierebbe di lasciare un alone impossibile da togliere. Potremmo, invece, prima pretrattare la macchia secca con del semplice sapone liquido e acqua. Per una maggiore efficacia, aggiungiamo anche delle gocce di succo di limone e lasciamo agire per qualche ora, poi laviamo in lavatrice.

Per quanto riguarda il caffè, una delle bevande più bevute in Italia, e nel Mondo, è un elemento che potrebbe imbrattare i tessuti in pochi minuti. Di certo, prima agiamo sulla macchia più aumentano le possibilità di eliminarla, se è possibile, dunque, non aspettiamo che asciughi del tutto.

Quindi, con dell’acqua calda potremmo riuscire a fare svanire l’alone del caffè appena versato. Ma se aspettiamo, allora potremmo ricorrere all’aceto bianco. Basterà versarne 2 cucchiai in uno spruzzino e aggiungere mezzo bicchiere d’acqua distillata. Vaporizziamo il miscuglio direttamente sulla macchia, lasciando agire per almeno 15 minuti. Strofiniamo leggermente con uno spazzolino, poi potremmo procedere con un lavaggio in lavatrice. Se invece siamo fuori casa, basterà tamponare con un poco di bambagia, acqua e aceto la parte rovinata dal caffè.

Aloni di unto

Quando si tratta di aloni di olio o di unto, solitamente ci arrendiamo alle macchie, credendo di non poter fare più nulla. L’unica cosa che ci ricordiamo di fare è mettere del borotalco, non appena ci accorgiamo dell’alone d’olio. La soluzione potrebbe essere il sale, da cospargere sull’alone, insieme a del sapone di Marsiglia. Strofiniamo con una spazzola e aspettiamo 20 minuti prima di mettere il capo in lavatrice. Se il tipo di tessuto lo permette, per togliere le macchie di vino rosso, caffè e olio l’ideale sarebbe anche effettuare un lavaggio ad alte temperature.

Approfondimento

Trucchetti casalinghi per togliere facilmente macchie di gelato e succo di frutta dai vestiti

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te