Per togliere la pelle morta e le spellature dell’abbronzatura proviamo questo rimedio naturale dall’effetto liscio perfetto anche a 60 anni 

Caldo, estate e tempo libero per molti di noi significano solo una cosa e cioè che è arrivato il momento della tintarella. Così, come lucertole, ci distendiamo sotto al sole, inseguendo i suoi raggi e regalando alla pelle un irresistibile colore che va dal dorato al nero.

Tuttavia, ferie a parte, non sempre avremo la possibilità di crogiolarci al sole durante la settimana per abbronzarci. Per questo, il nostro obiettivo potrebbe diventare proprio quello di mantenere il colorito più a lungo possibile tra una seduta e l’altra di sole.

Allo stesso tempo, dovremmo cercare di non esagerare, perché il suo passaggio sulla nostra pelle potrebbe lasciare qualche piccolo, a volte grande, segno. Per esempio, in seguito a una scottatura, la pelle potrebbe iniziare a spellarsi oppure, a causa di scarsa idratazione, a diventare secca e squamosa.

In questi casi, per sbarazzarci dello strato ormai morto di pelle, facendola ritornare liscia, potrebbe tornarci utile un rimedio naturale da preparare a casa.

Per togliere la pelle morta e le spellature dell’abbronzatura proviamo questo rimedio naturale dall’effetto liscio perfetto anche a 60 anni

Per accarezzare la pelle e scambiarla per velluto, anche a 60 anni e anche dopo un’abbronzatura esagerata che ci ha scottati, l’ideale sarebbe fare uno scrub. Questo prodotto, in grado di esfoliare delicatamente grazie all’autosfregamento di microgranuli sulla pelle, avrebbe molteplici benefici.

Innanzitutto, riuscirebbe ad asportare in colpo solo cellule morte e pellicine. Poi, sarebbe in grado di ravvivare il colorito dell’abbronzatura, rendendola anche più uniforme e duratura.

Uno scrub al profumo di carota e mandorle

Per realizzare lo scrub fai da te e per togliere la pelle morta e le spellature dell’abbronzatura, rendendola meravigliosa, ci servirebbero tre prodotti. Il primo sarebbe del comunissimo zucchero, preferibilmente di canna in quanto dotato di granelli più grossi.

Questo andrebbe a dare allo scrub la sua naturale azione esfoliante, “grattando” la pelle e lasciandola perfettamente pulita, senza impurità. Il secondo sarebbe l’olio fisso di mandorle dolci, fondamentale per rendere lo scrub un prodotto idratante, emolliente, elasticizzante e antiossidante. Il terzo sarebbe l’olio di carota, idratante, antiage e considerato un naturale intensificatore dell’abbronzatura.

Per quanto riguarda le quantità dovremmo miscelare:

  • 3-4 cucchiai di zucchero;
  • 2 cucchiai di olio di mandorle dolci;
  • 2 cucchiai di olio di carota.

Infine, una volta creata la miscela non dovremmo far altro che applicarla e massaggiarla nelle zone interessante, risciacquare e completare con una crema nutriente.

Lettura consigliata

Basta french micro o sfumato, lo smalto che spopola quest’estate ravviva le unghie di mani e piedi e non è fluo

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te