Per raccogliere peperoni belli e gustosi a giugno basta affiancarli a un bulbo odoroso ed evitare questa pianta da compagnia

Giugno è senza dubbio un mese che spinge a trascorrere molto tempo all’aria aperta. Oltre a passeggiare e contemplare la natura, possiamo avere piacere di dedicare qualche ora al nostro orto. Questo periodo può essere quello giusto per raccogliere verdure gustose, come gli ortaggi di stagione che preferiamo. Tra questi ci sono i peperoni, colorati e gustosi, che possiamo usare come ingredienti per le nostre salse o insalate fredde.

È un peccato, però, notare un raccolto infruttuoso a proposito dei nostri peperoni. Li aspettavamo da tanto tempo ma i risultati non corrispondono alle nostre aspettative. Nel nostro orto, infatti, i peperoni sono ammaccati e rovinati da parassiti. Ma possiamo cambiare questa situazione, per raccogliere peperoni belli e gustosi a giugno.

La coltivazione dei peperoni

Curare la crescita dei peperoni nell’orto richiede una serie di accortezze molto precise. I peperoni sono ortaggi la cui coltivazione innanzitutto ha bisogno di alte temperature. Solo in questo modo le piante potranno essere produttive. Questo ortaggio necessita inoltre di un terreno neutro o acido, drenato per bene e particolarmente ricco di materiale di tipo organico. L’irrigazione deve inoltre essere molto frequente, per assicurare alla terra un grado di umidità costante. Ci sono poi, in particolare, due stratagemmi che permettono il raccolto di peperoni ottimi, grandi e colorati. E privi, inoltre, della presenza di parassiti.

Per raccogliere peperoni belli e gustosi a giugno basta affiancarli a un bulbo odoroso ed evitare questa pianta da compagnia

Il nostro terreno può restituirci meravigliosi frutti se seguiamo le regole dell’orto sinergico. Piantare determinate piante vicine, può aiutare al massimo la sana crescita delle colture. Nel nostro caso, potremmo avere dei peperoni rigogliosi piantandoli accanto alle cipolle. Questa consociazione favorirebbe la maggiore produzione delle specie vegetali. Insieme alla produzione di più varietà e alla protezione da parassiti. Le sostanze secrete dalle cipolle, infatti, spaventerebbero gli insetti e impedirebbero la nascita di colonie batteriche.

Non tutte le colture, però, sono associabili. Per cui il secondo stratagemma è quello di ricordare cosa non piantare accanto ai peperoni. Si tratta dei fagioli. Piantare questi legumi accanto ai peperoni, infatti, potrebbe danneggiarli, in particolare favorendo lo sviluppo di funghi portatori dell’antracnosi. Ricordare queste regole ci permetterà di portare in tavola splendidi e gustosi peperoni, pronti per l’estate.

Lettura consigliata

Attenzione a questa pianta che scegliamo per il nostro giardino perché potrebbe attirare le api e procurarci seri guai con il vicino

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te