Per queste spese comuni le famiglie con figli e reddito fino 36.000 euro riceveranno 1.000 euro dall’Agenzia delle Entrate 

spese

Aumentano sempre di più le esigenze dei figli e conseguentemente anche le spese per il loro sostentamento. Per una famiglia con figli non sempre è facile arrivare a fine mese, soprattutto quando a lavorare è talvolta solo un genitore. Ecco perché il legislatore riconosce a chi sostiene delle spese necessarie per la salute e per la crescita dell’individuo di poter fruire di importanti agevolazioni. Ad esempio, con la Legge 104 oltre al bollo auto e al passaggio di proprietà non si pagano le tasse universitarie.

Ma anche per chi non è titolare di Legge 104, può beneficiare di agevolazioni ed esenzioni. Infatti, per queste spese comuni le famiglie con figli e reddito fino 36.000 euro riceveranno 1.000 euro dall’Agenzia delle Entrate. Sul portale dell’Agenzia sono già disponibili le bozze dei modelli 2022 delle dichiarazioni 730, Certificazione Unica, 770 e dichiarazione annuale IVA, con tutte le istruzioni.

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Nel modello 730/2022 per l’anno di imposta 2021 rientrano importanti aumenti e agevolazioni. Tra queste rientra il cosiddetto Bonus musica. Ad informare del nuovo Bonus è l’Agenzia delle Entrate con il comunicato stampa del 23 dicembre 2021.

Per queste spese comuni le famiglie con figli e reddito fino 36.000 euro riceveranno 1.000 euro dall’Agenzia delle Entrate

Si tratta di un Bonus di cui potranno fruire numerosissime famiglie che ogni anno sostengono queste spese per i loro figli. Non si tratta di spese mediche, come quelle relative al dentista, oculista o logopedista. A tal proposito, infatti chi porta i bambini dal logopedista ha diritto a questo rimborso.

Bensì di spese relative all’iscrizione, all’abbonamento a scuole di musica, conservatori e cori, bande e scuole di musica riconosciute. Questo Bonus farà felici tantissime famiglie con figli amanti della musica che mensilmente sostengono spese anche importanti per consentire loro di coltivare il proprio sogno. Infatti questo Bonus è destinato alle famiglie con figli di età compresa tra i 5 e i 18 anni frequentanti conservatori e più in generale scuole di musica. Costoro potranno detrarre dalle tasse fino a 1.000 euro delle spese sostenute per i figli nel loro percorso di formazione musicale.

Tra le condizioni previste, oltre ai limiti d’età per i figli e all’iscrizione a conservatori o scuole musicali riconosciute, vi è anche un limite reddituale. Infatti potranno godere della detrazione soltanto le famiglie che abbiano un reddito complessivo non superiore ai 36.000 euro.

Questo Bonus ad ogni modo riguarderà numerosissime famiglie per le quali sarà meno pesante sostenere i figli nel coltivare la propria passione.

Approfondimento

Arrivano 399 euro di rimborso per chi sostiene queste spese a favore dei familiari con Legge 104

Consigliati per te