Per pulire la vasca da bagno e sbiancarla sarebbe comoda questa pasta naturale che agisce meglio di candeggina e bicarbonato

Il bagno di casa è il luogo in cui ci si concede un attimo di privacy e si provvede all’igiene personale. Proprio per questo dovrebbe risultare sempre in ordine e pulito, libero dai cattivi odori e dalla sporcizia.

Ancora molti, quando si lavano, si sollazzano nella loro comodissima vasca da bagno. In effetti, questo recipiente è una soluzione graditissima in cui passare momenti di relax in compagnia delle bolle di sapone.

Come tutti gli altri oggetti della casa, purtroppo, anche questa si può col tempo rovinare. E anche abbastanza facilmente, si potrebbe aggiungere. Per pulire la vasca da bagno e sbiancarla si potrebbe ricorrere a una semplice soluzione fatta in casa, naturale e dal buon potere igienizzante.

Precauzioni contro le macchie ostinate

Una vasca da bagno sporca potrebbe mostrare i tipici segni di ruggine sulla superficie. Oppure, potrebbe ingiallirsi lo smalto e perdere la brillantezza dei primi giorni.

Uno dei principali nemici è sicuramente il calcare, contenuto nell’acqua dura del rubinetto. La sua comparsa ha un effetto opacizzante e genera quegli spiacevoli aloni che peggiorano l’estetica. Per prevenirlo e limitarne la comparsa dovremmo innanzitutto ricordarci di asciugare bene la vasca dopo ogni utilizzo e in tutte le sue parti.

Così facendo, scongiureremo il rischio che si formino dei ristagni idrici che possano compromettere l’igiene e la lucentezza del recipiente. Qualora si avesse ormai a che fare con ruggine e calcare, potremmo invece chiedere aiuto a due ingredienti fenomenali.

Per pulire la vasca da bagno e sbiancarla sarebbe comoda questa pasta naturale che agisce meglio di candeggina e bicarbonato

Probabilmente, il primo rimedio a cui si pensa per far tornare nuova la vasca è la candeggina. In realtà, questa soluzione andrebbe usata con cautela, in quanto potrebbe aggredire lo smalto peggiorando la situazione. Chiediamo un parere esperto prima di impiegarla, rigorosamente diluita in acqua.

Il bicarbonato, invece, si potrebbe consigliare senza alcun problema. Possiamo mischiarne tre cucchiai a mezza tazza di aceto bianco, applicarlo con uno spazzolino e risciacquare tutto con acqua tiepida. Ma se volessimo risparmiare questo prodotto per usi futuri, potremmo propendere per un mix efficace.

Versiamo del cremor tartaro in una tazza, riempiendola. Dopodiché aggiungiamo gradualmente qualche goccia di acqua ossigenata. Quando avremo generato una pasta piuttosto densa, potremo distribuirla sulle macchie. Non appena si asciugherà, potremo toglierla e goderci il risultato che stavamo aspettando.

Lettura consigliata

Liberiamoci del calcare dal vetro del box doccia con 1 sola soluzione economica a portata di mano

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te