Per proteggere le orchidee dal freddo di questo periodo bastano 3 dritte semplici ed efficaci

La stagione fredda è ormai arrivata su gran parte d’Italia. Se prima il benessere delle nostre piante corrispondeva a tenerle sul balcone, esposte alla luce del sole e all’aria gradevole, ora le loro necessità sono ben diverse.

Sono tantissime le piante che potrebbero morire a causa delle temperature più rigide. I bruschi cambiamenti climatici, infatti, possono causare reali ferite alle nostre piante che, se non portate in salvo, finiranno per seccarsi e morire.

Se non vogliamo correre il rischio di vedere il nostro balcone completamente bruciato dal freddo, dovremmo correre ai ripari da subito. In linea generale, la prima regola è che per proteggere le piante dal freddo e dalla pioggia basta questo trucchetto totalmente a costo zero.

A volte, però, neanche questo trucchetto potrebbe bastare. È il caso, ad esempio, delle orchidee. Queste piante sono assai delicate, e basta una piccola svista per vederle morire.

In inverno, in particolare, le orchidee avranno bisogno di cure ben specifiche per sopravvivere. A partire da una tecnica molto utile che pochissime persone utilizzano. Scopriamo subito come difendere le nostre belle orchidee e portarle sane fino alla prossima primavera.

Per proteggere le orchidee dal freddo di questo periodo bastano 3 dritte semplici ed efficaci

Le orchidee sono piante tropicali molto apprezzate per la bellezza e l’eleganza dei loro fiori. È difficile dire quale sia la temperatura ideale per far crescere un’orchidea, perché ne esistono di diverse specie e ognuna ha caratteristiche diverse. Indicativamente, però, la temperatura migliore per le orchidee è tra i 18° e i 22°.

Curare queste piante non è semplice come si potrebbe pensare. Infatti, tantissime orchidee muoiono a causa di questo errore stupido che commettono quasi tutti.

È questa la posizione migliore

Il primo passaggio per salvare la nostra orchidea è portarla in casa. Infatti, se durante la bella stagione avevamo deciso di trasferirla in esterno, ora è tempo di riportarla in interno. Se, invece, l’abbiamo lasciata in esterno, noteremo delle vere e proprie ferite sulle foglie. Si tratta di segni e macchie sulle foglie causati proprio dal freddo. In questi casi potrebbe succedere che le foglie subiscano un rallentamento nella crescita.

Attenzione a sbalzi termici e luce

Una grande minaccia per queste piante sono gli sbalzi termici e gli spifferi. Per questi motivi, sarà bene posizionarle in punti della casa luminosi, evitando, però, davanzali o finestre da cui potrebbero arrivare spifferi.

Inoltre le orchidee, per stare bene e crescere in salute, hanno bisogno di luce. La luce invernale, però, non sarà sufficiente a garantire l’energia necessaria al loro sostentamento. Per questo motivo, un’ottima idea potrebbe essere quella di posizionare una fonte luminosa supplementare vicino alle nostre orchidee, come una lampada. Scopriremo così che, per proteggere le orchidee dal freddo di questo periodo, bastano 3 dritte semplici ed efficaci.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te