Per la quarta volta le azioni BPER Banca potrebbero affrontare i massimi annuali. Cosa potrebbe accadere?

Se andiamo a guardare la performance dell’ultimo anno delle banche maggiori quotate a Piazza Affari, scopriamo che solo due hanno avuto una performance positiva: Banco BPM e Unicredit. In questa speciale classifica il titolo BPER Banca si colloca quasi in fondo con una performance negativa di circa il 15%.

Eppure dal punto di vista della valutazione BPER Banca è molto sottovalutato rispetto al suo settore di riferimento qualunque sia l’indicatore dell’analisi fondamentale utilizzato. Ad esempio il rapporto prezzo/utili esprime una sottovalutazione di oltre il 40% se si confronta con la media del mercato italiano.

L’azienda appare poco valorizzata se si considera il valore del suo attivo netto contabile. Se, invece, si guarda al suo fair value, calcolato con il metodo del discounted cash flow, si scopre che è in linea con le attuali quotazioni

Anche il rendimento del dividendo è, in prospettiva, molto interessante. Secondo le stime degli analisti, infatti, il rendimento atteso entro i prossimi tre anni sarà superiore al 6%. Allo stato attuale, invece, è di poco superiore al 3%.

Secondo quanto riportato sulle riviste specializzate, per gli analisti il titolo è sottovalutato di circa il 40% con un giudizio medio accumulare.

Per la quarta volta le azioni BPER Banca potrebbero affrontare i massimi annuali: le indicazioni dell’analisi grafica

Il titolo BPER Banca (MIL:BPE) ha chiuso la seduta del 24 maggio a quota 1,819 euro, in rialzo dell’1,06% rispetto alla seduta precedente.

Time frame settimanale

Come si vede dal grafico la tendenza in corso è rialzista e la rottura della resistenza in area 1,837 euro (I obiettivo di prezzo) potrebbe aprire le porte al raggiungimento di area 2,06 euro e, quindi, per la quarta volta le azioni BPER Banca potrebbero affrontare i massimi annuali.

Questa area di prezzo, infatti, già in passato ha determinato una brusca frenata dei rialzi e imposto un ritracciamento. Bisogna essere, quindi, molto prudenti per evitare di rimanere incastrati in posizioni perdenti.

Un segnale di forza da parte di BPER Banca potrebbe arrivare nel caso di una chiusura settimanale superiore a 2,201 euro. In questo caso il titolo potrebbe spingersi fino alla massima estensione rialzista in area 3 euro.

In caso contrario potrebbero essere possibili ritorni in area 1,47 euro.

bper banca

 

Approfondimento

Il rimbalzo dei mercati lascia spazio a nuove vendite. Si conferma lo scenario settimanale e ora si potrebbe scendere di diversi punti percentuali

I risultati delle previsioni presenti in questo articolo si basano su calcoli statistici spiegati negli ebook pubblicati da ProiezionidiBorsa ed elaborati sulla base dello storico dei prezzi a disposizione. (Ricordiamo, inoltre, di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te