Per igienizzare e profumare i capi basterebbero questi ingredienti naturali, ma non sono aceto o limone 

Alzi la mano chi ha voglia di fare le pulizie.

Probabilmente nessuno, o quasi, perché sappiamo bene a cosa andremmo incontro.

Se già essere circondati da macchie e disordine è un bel problema, non è più confortante pensare a come risolverlo.

Niente è facile, o almeno così sembra: basti pensare alla pulizia del bagno, covo di germi, batteri, ma anche e soprattutto cattivi odori.

Ugualmente difficile da sgrassare e profumare anche la cucina, che si divide tra macchie ostinate e puzza di verdure lessate o fritto.

Che dire, poi, dei pavimenti: chi ha un parquet o superfici in marmo non ha certo vita facile perché oltre a lavarli, si pone anche la questione di lucidarli.

Certo, l’esperta casalinga negli anni ha certamente maturato strategie e ricercato ogni metodo possibile per raggiungere i risultati sperati.

In ogni caso, prendere nota di alcuni trucchetti di scorta non fa mai male.

Ad esempio, probabilmente ci sentiamo sicure quando impostiamo la lavatrice, perché dopo anni abbiamo maturato una certa maestria nel gestire centrifughe e gradazioni.

Ciò non toglie che spesso il bianco o i colori non siano brillanti come avremmo voluto o che il bucato non sappia di fresco.

Di solito ricorriamo a stratagemmi come aceto o limone, ma eventualmente per igienizzare e profumare i capi basterebbero questi ingredienti naturali.

Il primo espediente che andiamo a suggerire probabilmente è poco conosciuto e consiste nello sfruttare l’estratto di semi di pompelmo.

Si tratta di un vero e proprio disinfettante naturale: lasciamo il bucato in ammollo per 15–30 minuti, aggiungendone 5-10 gocce in 4 litri d’acqua.

Vietato eccedere prolungando l’ammollo fino a raggiungere l’ora e, in ogni caso, non dimentichiamo di risciacquare con abbondante acqua calda prima di mettere in lavatrice.

Per igienizzare e profumare i capi basterebbero questi ingredienti naturali, ma non sono aceto o limone

Altro ingrediente dalle interessanti proprietà antifungine e anti-odore sarebbe poi il Tea Tree Oil, olio essenziale dalle mille sfaccettature.

Di solito, viene usato per lenire punture d’insetto o problemi dermatologici come acne o foruncoli, ma risulterebbe funzionale anche per la lavatrice.

Potremmo semplicemente aggiungerne 4-5 gocce al normale detersivo oppure provare a realizzare un facile disinfettante fai da te.

Basterà diluire un cucchiaio dell’olio in questione in una bottiglia da 1 litro di alcol bianco per liquore e lasciarlo riposare per una settimana.

Dopodiché, è pronto per essere utilizzato nel lavaggio: le dosi consigliate sarebbero 1-2 cucchiai per 5 kg di bucato.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te