Per evitare che le mollette lascino fastidiosi segni su pantaloni, magliette e camicie ecco un metodo furbo per stendere

La lavatrice è uno degli elettrodomestici più utilizzati in casa. Ha il compito di lavare il bucato al posto nostro, facendoci risparmiare tantissimo tempo. Molti la utilizzano tutti i giorni e anche più volte al giorno, perché i panni sporchi si accumulano in un lampo. Naturalmente, dopo aver lavato tutto il bucato, dobbiamo necessariamente asciugarlo. C’è chi utilizza l’asciugatrice, risparmiando del tempo prezioso. E chi, invece, ha un balcone o un terrazzo ampio e preferisce stendere il bucato al sole. In questo ultimo caso, possiamo usare il classico filo o lo stendino.

Qualche utile consiglio

Se decidiamo di stendere il nostro bucato al sole, dobbiamo necessariamente conoscere delle piccole e semplici regole. Soprattutto durante le giornate calde, non esponiamo mai i panni direttamente ai raggi solari. Questi potrebbero scolorire i capi scuri e ingiallire quelli bianchi. Inoltre, stendere direttamente al sole potrebbe far diventare la nostra biancheria molto secca e dura, rendendo difficile la stiratura. Ecco perché è necessario che lo stendino sia posto in una zona di ombra. Se invece asciughiamo i panni in casa, cerchiamo di posizionare lo stendino vicino ad una finestra aperta. Ricordiamo anche di lasciare, tra un indumento e l’altro, dello spazio per permettere una migliore circolazione dell’aria.

Per un bucato sempre perfetto è necessario non esagerare con la quantità del detersivo, per evitare che rimangano tracce sui vestiti. Inoltre, al posto del solito ammorbidente potremmo utilizzare anche l’aceto. Questo prodotto avrebbe la capacità di ammorbidire le fibre, eliminare il calcare e ridurre la durezza dell’acqua. Si versa all’interno dello scomparto dell’ammorbidente, nella lavatrice. Un altro prodotto molto valido sarebbe l’acido citrico. Utilizziamo questo prodotto diluito con l’acqua. Se vogliamo renderlo profumato, uniamo qualche goccia di olio essenziale.

Per evitare che le mollette lascino fastidiosi segni su pantaloni, magliette e camicie ecco un metodo furbo per stendere

Nel paragrafo precedente abbiamo spiegato perché non dovremmo mai esporre il bucato direttamente al sole. Ora vedremo, invece, come risolvere un problema comune che si presenta ogni volta che stendiamo gli abiti. A tutti è capitato di notare quei fastidiosi segni su camicie, pantaloni e magliette lasciati dalle mollette. Sono antiestetici e difficili da eliminare. Ma ecco che, nelle prossime righe, sveleremo un trucchetto davvero molto furbo.

Prima di stendere i nostri vestiti, giriamoli al rovescio e posizioniamo le mollette dove ci sono le cuciture. Ad esempio, quando stendiamo una maglietta, sistemiamo le mollette sotto le ascelle. Oppure, mettiamo la t-shirt su una gruccia, sempre al rovescio. Anche per le camicie possiamo utilizzare una gruccia. In questo modo non si formeranno quelle fastidiose pieghe difficili da stirare. Per i pantaloni e le gonne, invece, posizioniamo le mollette alla vita, dove il tessuto è solitamente più spesso. Quindi, per evitare che le mollette lascino fastidiosi segni sui nostri abiti, sono questi i trucchetti da seguire.

Lettura consigliata

Ecco come lavare il piumone invernale senza ricorrere alla lavanderia e come asciugarlo perfettamente per non rovinarlo

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te