Per evitare che gli uccelli facciano il nido nei vasi e non solo ecco le soluzioni più efficaci da adottare per tenerli lontani e salvare le nostre piante

Di base, tutti amiamo la natura. Soprattutto, se abitiamo in città, il desiderio di verde è forte, al punto da costruirci noi delle piccole oasi sui nostri balconi. Un modo per portare piante e fiori direttamente a casa nostra.

Le curiamo con amore, cercando magari di trovare delle alternative naturali per fertilizzarle in modo da fare invidia alla vicina di casa. In questa primavera, ci siamo prodigati a sistemarle nel modo migliore, evitando i 7 errori comuni che potrebbero compromettere il risultato. Insomma, ora che l’estate sta arrivando, iniziamo a godere dei risultati di tanto lavoro.

Si può prevenire che i volatili scelgano il nostro balcone per deporre le uova

Poi, una mattina, ci svegliamo, guardiamo, magari con la tazza di caffè in mano, dalla finestra, il nostro balcone ed ecco la sorpresa. C’è un piccione adagiato dentro un vaso che sta covando le sue uova.

Per carità. Dal punto di vista di amore per gli animali, potrebbe essere bello da ammirare, ma vedere i nostri gerani distrutti ci fa male al cuore.  Per evitare che gli uccelli facciano il nido, dobbiamo correre preventivamente ai ripari. Anche perché finisce per condizionarci nelle nostre abitudini. Ci spiace alzare le tapparelle per non disturbare mamma uccello.

Anche bagnare le piante diventa un problema, perché dobbiamo cogliere il momento in cui il piccione si è allontanato per fare il giro. Per non parlare del rumore e dei suoni che fanno, spesso accanto alla camera da letto, disturbandoci il sonno. Insomma, piacevole da una parte, ma seccante dall’altra. Se non vogliamo che qualche uccello scambi il nostro vaso per un bed and breakfast, allora dovremmo adottare delle soluzioni efficaci.

Per evitare che gli uccelli facciano il nido nei vasi e non solo ecco le soluzioni più efficaci da adottare per tenerli lontani e salvare le nostre piante

Un primo rimedio è di mettere, nel vaso, dei bastoncini. Meglio con la punta rivolta verso l’alto, in modo da scoraggiare i piccioni a trovare ospitalità.

Un altro trucco molto efficace è quello di usare della carta argentata. Magari quella avanzata dalle uova di Pasqua. Basta tagliarla a strisce e legarla in alcuni punti della ringhiera del nostro balcone. Il fatto di muoversi con il vento darà loro fastidio, impedendogli di deporre le uova nei vasi.

Si può ricorrere anche alla normale carta stagnola, sempre tagliandola a striscioline. In ogni caso, il movimento è una cosa che, in generale, li fa andare via. Per questo motivo, anche una semplice girandolina, messa qua e là nei vasi, potrebbe avere l’effetto spaventapasseri.

In commercio, ci sono in vendita anche dei dissuasori proprio per gli uccelli che potrebbero fare al caso nostro, salvando i nostri vasi. E se, invece, i merli vanno a scavare nei vasi buttando terra dappertutto in cerca di acqua o cibo, dovremmo fare così. Mettere delle fettine di mela e acqua in appositi contenitori in modo che puntino su questi, lasciando stare i vasi.

Lettura consigliata

Piante del balcone e del giardino mai così belle grazie a questo oggetto che abbiamo tutti in casa e che spesso finisce nella pattumiera buttando via un piccolo tesoro

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te