Per eliminare le formiche dall’orto in un lampo possiamo piantare questa pianta profumatissima utile anche in cucina 

Un po’ come nei giardini e sui balconi anche negli orti impazza la primavera. Piccoli germogli si fanno strada nel terreno per diventare verdure mature e molte altre piante sono già piene di foglie e frutti acerbi o pronti per la raccolta. Il verde è il colore principale, simbolo della rigogliosità che avvolge gli orti in questo particolare periodo dell’anno.

Nonostante ciò, una minaccia potrebbe abbattersi sul nostro piccolo Eden, un esercito di insetti e piccoli animaletti distruttori a caccia di cibo. L’attacco aereo solitamente è sferrato da acari e afidi e per mantenere il raccolto quanto più biologico possibile potremmo sfruttare un antiparassitario naturale. Dalle retrovie, poi, partono con un certo anticipo anche le lumache e in questo caso l’importante sarebbe impedirgli di arrivare a destinazione.

Tuttavia, a bersagliare da terra le nostre piante sarebbero dei minuscoli insettini che in breve tempo potrebbero rivestire fusti e foglie: le formiche.

Una minaccia vestita d’innocenza

Apparentemente innocue, le formiche sarebbero responsabili di non pochi danni alle nostre piante dell’orto. Innanzitutto, questi animali molto intelligenti potrebbero rubare semi e altre parti della pianta per loro commestibili facendo scorte per la colonia.

Questo, quindi, potrebbe portare anche alla distruzione di foglie e frutti. Poi, essendo ghiotte di melata, favorirebbero lo sviluppo e la riproduzione degli afidi, pidocchi produttori di questa sostanza ma davvero pericolosi per la vegetazione.

Per questo sarebbe il caso di prevenire una loro infestazione oppure intervenire immediatamente alle prime avvisaglie e per farlo potrebbe bastare arricchire l’orto con un’altra, semplice, coltivazione.

Per eliminare le formiche dall’orto in un lampo possiamo piantare questa pianta profumatissima utile anche in cucina

Stiamo parlando della pianta di maggiorana, apprezzata in cucina per insaporire tantissimi piatti, ma il cui odore sarebbe sgradito alle formiche. Quindi, piantandola nell’orto, questi molesti insetti dovrebbero fare armi e bagagli e andare via.  Inoltre, la sua presenza potrebbe scoraggiare l’arrivo di eventuali colonie interessate alla nostra vegetazione.

In sostanza, la maggiorana sarebbe un pronto intervento oppure anche un rimedio preventivo e coltivarla sarebbe un gioco da ragazzi. Infatti, si tratterebbe di un’erba aromatica particolarmente rustica, che si adatterebbe facilmente alla vita sotto il Sole ma che andrebbe protetta dal freddo.

Per quanto riguarda il terreno, non avrebbe particolari richieste, così come in merito all’annaffiatura, anche sporadica, facendo, però, attenzione a non creare ristagni idrici.

Consociazioni

Allora, per eliminare le formiche dall’orto in un lampo basterebbe coltivare la maggiorana, sfruttando le sue profumate foglioline anche in cucina.

Ma accanto a chi metterla? In generale, la maggiorana potrebbe essere piantata vicino a qualsiasi ortaggio. L’unica eccezione sarebbe rappresentata dal cetriolo, insofferente alla presenza di ogni varietà di aromatica. Tuttavia, per concludere, le consociazioni ottimali sarebbero con barbabietole, cipolle, carote, fagioli e pomodoro della varietà chiamata “siccagno”.

Lettura consigliata

Per salvare un rosmarino secco, ingiallito e afflosciato ecco 4 segreti d’oro degli esperti vivaisti e l’ultimo è davvero impensabile

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te