Per difendersi dall’aumento bollette ecco come pagare fino a 150 euro in meno con queste soluzioni

Il caro bollette è un problema ormai chiaro di questa fase storica. Una situazione per la quale servono soluzioni. Le sta cercando, ad esempio, il Governo che sta mettendo in atto delle strategie che consentano ai consumatori di pagare meno. Le si dovrebbe, però, cercare anche in casa, dove è necessario diminuire gli sprechi e risolvere eventuali problemi di inefficienza.

Per difendersi dall’aumento bollette la prima cosa da fare è capire che ogni piccolo accorgimento, sommato agli altri, può fare la differenza. E fa un esempio chiaro di ciò che potrebbe accadere Altroconsumo, attraverso le pagine del suo sito internet.

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Risparmio sulle bollette: ogni piccola azione è utile

Secondo le stime si possono risparmiare 12-13 euro l’anno semplicemente passando da 4 a 3 utilizzi settimanali della lavatrice. Questa cifra aumenta ovviamente se si riesce a diminuire ulteriormente l’utilizzo, creando i presupposti affinché la si utilizzi a pieno carico.

La stessa cifra la si ottiene ottimizzando, allo stesso modo, l’uso dell’asciugatrice. Sono, invece, 11 gli euro annuali che si risparmiano adoperando la lavastoviglie 4 volte a settimana anziché 5. Qualora quest’ultima continuasse ad essere utilizzata 5 volte, ma con lavaggio in modalità “Eco” e non “Auto”, si arriverebbe a 14 euro annuali.

Per difendersi dall’aumento bollette ecco come pagare fino a 150 euro in meno con queste soluzioni

Mettendo insieme tutti questi risparmi, si ottiene la possibilità di risparmiare sulle bollette fino a 40 euro all’anno. A qualcuno potrebbero sembrare pochi, ma minimizzare è esattamente la trappola in cui si cade. Queste sono solo poche tra le tante indicazioni rispetto a circostanze, in cui si dovrebbero avere condotte virtuose sul fronte della riduzione degli sprechi.

Attenzione, inoltre, al concetto di efficienza degli elettrodomestici. Sostituire un vecchio frigorifero di 15 o 20 anni fa con uno moderno, con consumi ottimizzati, può valere oltre 100 euro di risparmio annuale. Per un modello “combinato”, attualmente in mercato in classe C, Altroconsumo stima una cifra di 105 euro risparmiati.

Si può parlare di veri e propri investimenti. Qualcuno potrebbe, infatti, pensare che il costo per la sostituzione sarebbe eccessivo a fronte del risparmio. Tuttavia, ci sono almeno 2 aspetti da considerare.

Il primo è che, fisiologicamente, nel giro di pochi anni sarà da sostituire comunque un elettrodomestico vecchio. Nel frattempo, la seconda cosa da sottolineare è che la vecchia unità continuerà a far lievitare il costo delle bollette.

Discorso analogo può, ovviamente, essere fatto ad esempio per la lavatrice. Il consiglio è, dunque, quello di considerare queste indicazioni e capire come si può incidere per limitare gli effetti del caro bollette.

Lettura consigliata

Per risparmiare sulle bollette ecco 3 strumenti che consentono di pagare meno e affrontare meglio il caro energia

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te