Pancia piatta coi tre giorni vegan detox

Se abbiamo esagerato con i dolci a Carnevale, recuperiamo la pancia piatta con tre giorni di dieta vegan detox, per dar tempo all’organismo di smaltire gli eccessi.

Oltre a escludere i cereali che sono fonte di glutine, si dovranno utilizzare fonti di carboidrati alternative come le patate, i legumi, le castagne secche. Anche la pasta va sostituita con un’alternativa soddisfacente. Ecco i protagonisti del menù lava-scorie suggeriti dal Team Salute e Benessere di ProiezionidiBorsa.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Due pasti leggeri e antitossine

Iniziamo la giornata con thé verde e thé nero che ha effetti tonificanti sul metabolismo, dimagranti e drenanti. Aggiungiamo un cucchiaino di miele di castagno, che stimola la digestione e una spremuta d’arancia.

Per spezzare le ore di digiuno optiamo per una galletta di riso nero e un infuso tiepido di tarassaco e di carciofo, erbe amare che purificano la bile. A mezzogiorno possiamo scegliere 70 grammi di riso rosso o lenticchie, un cubetto di tofu aromatizzato con una salsa di soia e una porzione di fagiolini lessati con olio, limone e alghe, in polvere se piacciono.

Alla sera, godiamoci un trancio di seitan alla piastra con zucchine e pomodori saltati in padella (150 grammi) e una mela cotta insaporita con cannella.

E se proprio si ha voglia di pasta

Chi non può rinunciare alla pasta potrebbe optare per la pasta di legumi, realizzata con farina di ceci, piselli o lenticchie. Le calorie sono simili a quelle della pasta tradizionale. Ma è priva di glutine, contiene meno carboidrati e apporta molta fibra che aumenta il senso di sazietà. Attenzione però alle quantità. Mai superare i 60 grammi. Condire con sugo di pomodoro e verdure scaldate, aggiungendo un cucchiaio di olio a crudo.

Pancia piatta coi tre giorni vegan detox

A metà pomeriggio abbiamo bisogno di qualcosa che elimini le scorie, sazi e dia energia. L’ideale è un frullato di yogurt magro con tre fette di ananas fresco, oppure tre fette di papaya, dai potenti antiossidanti.

In alternativa un frullato detox come aperitivo a base di yogurt magro, sedano, cavolo riccio e carciofo lessati in poca acqua. Per aumentare la sensazione di sazietà si può aggiungere un piccolo topinambur.

Ecco, dunque, come assicurarsi una pancia piatta coi tre giorni vegan detox.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te