Pagamenti e accrediti INPS ed Agenzia delle Entrate arriveranno in queste date a luglio

L’avvio di un nuovo mese è sempre l’occasione giusta per rinfrescare l’agenda di alcuni appuntamenti chiave.

In questa sede ci concentreremo sui pagamenti che AdE e Istituto di Previdenza erogano a precise fasce di cittadini, a seconda della misura di riferimento. Alcune di esse hanno cadenza mensile, altre bimestrale, altre ancora vengono erogate su precise disposizioni del legislatore.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Ma entriamo nel vivo: i pagamenti e accrediti INPS ed Agenzia delle Entrate arriveranno in queste date a luglio.

Vediamo i principali bonifici della prima metà del mese

Nei primi giorni di luglio (grosso modo intorno al 10) arriveranno le ricariche INPS della carta acquisti (qui i dettagli per richiederla). Si tratta della consueta ricarica da 80 euro e relativa al bimestre luglio e agosto.

Sempre nella prima parte del mese avverranno i pagamenti NASPI, ma di competenza giugno. In questo caso è probabile gli accrediti giungeranno dalla metà della prossima settimana per andare avanti fino alla metà del mese.

Al riguardo ricordiamo che d’ora in poi per le NASPI in pagamento non è più attivo il decalage. Il riferimento è alla riduzione del 3% mensile dell’assegno di disoccupazione dal 4° mese in poi. Tuttavia, dal gennaio 2022 tutto verrà recuperato in un’unica soluzione.

Spostandoci invece verso la parte centrale del mese, ricordiamo le ricariche di reddito e pensione di cittadinanza. Per il 15 di luglio sono infatti previsti i consueti accrediti di chi attende eventuali arretrati oppure la prima ricarica in assoluto.

Accrediti INPS e Agenzia delle Entrate nella seconda parte di luglio

Invece per la ricarica ordinaria sia del reddito che della pensione di cittadinanza l’appuntamento è rimandato al 27 del mese.

Sempre a proposito del 27, cadrà in questa data anche il 1° giorno (dal 27 al 31 luglio) di pagamento delle pensioni di agosto 2021 presso Poste Italiane.

Tra gli accrediti tipici della seconda metà del mese abbiamo anche quelli relativi al bonus 100 euro (intorno al 20 di luglio) e il bonus bebè. Tuttavia, per quest’ultimo sussidio lo scorso anno si ebbe un leggero anticipo nelle relative disposizioni. Succederà altrettanto anche nel 2021?

Dunque, i pagamenti e accrediti INPS ed Agenzia delle Entrate arriveranno in queste date a luglio

Ma i pagamenti chiave del mese di luglio certamente non finiscono qui.

Nel corso del mese assisteremo ad esempio al completamento dei pagamenti del reddito di emergenza (il primo D. Sostegni). Mentre a partire dal 1° di luglio partono le domande per le 4 rate REM.

Poi ricordiamo i pagamenti del bonus 1.600 euro per coloro i quali è previsto l’accredito automatico o per chi ha già ricevuto (o è in attesa) il bonus 2.400 euro. Al riguardo ricordiamo che da qualche giorno l’INPS ha dato il via libera alla presentazione della domanda per i 1.600 euro non automatici.

A fine luglio (o al più ai primi di agosto) ci saranno anche i primi rimborsi del 730 in busta paga. Questo promemoria è tuttavia valido solo per chi è stato tempestivo con la dichiarazione dei redditi.

Infine ricordiamo che il nuovo mese vedrà il debutto dell’assegno unico familiare. Dal 1° del mese, infatti, parte la soluzione “ponte” fino a gennaio del prossimo anno.

Approfondimento

Chi chiede di ridurre o abolire il reddito di cittadinanza non ha completamente torto.

Consigliati per te