Carta acquisti INPS 2021 chi può richiederla per pagare bollette e spesa alimentare

Si tratta di una carta di pagamento elettronica ricaricabile. È utilizzabile sia in alcuni esercizi commerciali convenzionati col circuito Mastercard, sia presso la rete degli sportelli postali per pagare le utenze.

Entriamo nel vivo: la carta acquisti INPS 2021 chi può richiederla per pagare bollette e spesa alimentare?

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Cosa si può comprare

Questa card è gratis e vale 40 euro al mese e possono chiederla solo i cittadini in stato di bisogno. I beneficiari ricevono dallo Stato una ricarica automatica di 80 euro a bimestre.

Con essa si possono comprare generi alimentari o farmaci. L’importante è che l’esercizio commerciale prescelto sia abilitato al circuito Mastercard.

Ancora, con essa è possibile pagare anche le utenze domestiche di energia elettrica e di fornitura del gas.

Chi può richiederla per pagare bollette e spesa alimentare?

Possono chiedere e beneficiare della carta acquisti INPS chi ha almeno 65 anni d’età e tutti coloro che hanno meno di 3 anni.

La carta acquisti riservata ai bambini con meno di 3 anni è quindi esercitabile da chi detiene la potestà genitoriale, o da chi risulta affidatario del minore. Il richiedente deve essere cittadino italiano o di uno Stato membro UE. Oppure cittadino straniero ma in possesso del permesso di soggiorno di lungo periodo, o rifugiato politico, o essere titolare di una posizione sussidiaria.

Vediamo i requisiti di carattere patrimoniale e reddituale:

a) ISEE (in corso di validità) inferiore ai 7.001,37 euro per l’anno 2021;

b) un patrimonio mobiliare (da soli o insieme agli esercenti la potestà o ai soggetti affidatari) che non superi i 15mila euro, come rilevato nella dichiarazione ISEE;

c) non si possieda in proprietà (da solo o con l’altro genitore) più di un immobile a uso abitativo, con una quota pari o superiore al 25%. Ancora, non si possieda immobili ad uso non abitativo o di categoria C7, in quota pari o maggiore al 10%;

d) non avere intestata (richiedente o con l’altro genitore) di più di un’utenza elettrica domestica. Non più di un’utenza elettrica non domestica; non più di due utenze del gas;

e) non avere intestata (richiedente o insieme con l’altro genitore) più di due autoveicoli.

Carta acquisti INPS 2021: chi può richiederla per pagare bollette e spesa alimentare?

Per gli over 65 valgono gli stessi requisiti di cittadinanza. È richiesta la regolare iscrizione presso l’ufficio Anagrafe del proprio Comune e non risultare ricoverati di lunga degenza o detenuti.

Circa i requisiti patrimoniali e reddituali, valgono gli stessi punti a), b) e d) di cui sopra, con la variante di “coniuge” anziché “genitore”. Inoltre:

a) la soglia dei trattamenti pensionistici o assistenziali, sommati al reddito, non devono superare i 7.001,37 euro annui, per gli over 65. E 9.335,16 per gli over 70;

b) singolarmente, o con il coniuge, non si possieda più di un auto e di un immobile ad uso abitativo con quota che ecceda il 25%. Oppure immobili ad uso non abitativo o categoria C7 con una quota che vada oltre il 10%.

Abbiamo dunque illustrato la carta acquisti INPS 2021: chi può richiederla per pagare bollette e spesa alimentare?

Consigliati per te