Non tutti conoscono queste particolari orchidee gioiello, bellissime per abbellire ogni angolo della casa con gusto e raffinatezza

È forse la pianta più amata e diffusa in tutte le case, non solo d’Italia. Viene regalata per le occasioni e abbellisce ogni angolo, rendendolo subito più elegante. E poi le sue varietà spaziano dalla più classica bianca, fino a sfumature accese e più particolari. Ne abbiamo avuta almeno una in casa praticamente tutti, chi più chi meno. E, puntualmente, dopo la prima fioritura l’abbiamo vista seccare e non sbocciare più. Per quanto bella, infatti, l’orchidea è una delle piante che ci sembra difficile da curare.

Abbiamo già parlato di qualche trucco per far rifiorire anche l’orchidea più malconcia che abbiamo. L’importante è fare attenzione all’innaffiatura, all’acqua stagnante e a dove la posizioniamo. Ci sembra una missione impossibile, ma con pochi accorgimenti la vedremo fiorire rigogliosa.

Non tutti conoscono queste particolari orchidee gioiello, bellissime per abbellire ogni angolo della casa con gusto e raffinatezza

Ma oltre alla specie cultivar più conosciuta, la phalaenopsis, ne esistono alcune molto particolari. Ideali soprattutto perché quando sfioriscono non ci lasciano con delle normali foglie verdi. La caratteristica più curiosa di queste specie, chiamate gioiello, sono infatti le loro foglie.

La macodes petola

Questa orchidea forse è la più bella tra tutte quelle chiamate gioiello. Le sue foglie verdi sfumate sono vellutate e ricche di disegni geometrici. Una sorta di filigrana che sembra stampata direttamente sulle foglie e che è uno spettacolo per gli occhi. Fiorisce in piccoli fiorellini dalle varie sfumature, ma il vantaggio sta proprio nella vegetazione. Quando non è periodo di fioritura si riempie di foglioline dense, quasi a sembrare un arbusto.

Un’altra orchidea appartenente a questo gruppo è la dossinia marmorata. Per questa orchidea avremo delle foglie più scure, in alcuni casi dalle sfumature viola. Endemica del Borneo, è una pianta che si sviluppa nel sottobosco e tra il muschio. Ama l’umidità, che la fa crescere rigogliosa e la riempie di foglie dai disegni quasi marmorei.

Per finire, l’anoectochilus

Stupenda nelle sue varianti, come la regalis o brevilabris. In realtà, spesso tutte le orchidee gioiello vengono accorpate in questa specie. Ma esistono davvero tante cultivar, una più bella dell’altra, tra cui scegliere. Facciamoci rapire dalla bellezza dei diversi disegni delle loro foglie e dai fiorellini delicati. Queste sono tutte orchidee terricole che in natura crescono in ambienti umidi e vicino a corsi d’acqua. Quindi è bene che abbiano sul fondo una riserva d’acqua distillata, da mettere in un sottovaso. Possiamo posizionarle in un terrario, con la loro ciotolina ben nascosta dalle decorazioni.

Quindi, non tutti conoscono queste particolari orchidee gioiello, ma non sanno cosa si perdono. Esistono piante e fiori davvero stupendi, che a volte pensiamo siano impossibili da trovare in Italia. Eppure, basta un giro dal fiorista o al vivaio per scoprire piante per ogni necessità. Ad esempio, ne esistono di bellissime da posizionare sul balcone che sono utili anche per avere più privacy.

Approfondimento

Svelato il trucco geniale per capire realmente quando vanno annaffiate le orchidee

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te