Non tutti conoscono la differenza tra queste pesche da mettere nella macedonia estiva e perché farebbero bene alla pelle

Con l’arrivo dell’estate ciò che si preferisce mangiare sono cibi freschi e veloci da preparare. Spesso si abbandonano i fornelli e si sceglie una bella macedonia di frutta. Tra i vari frutti si possono distinguere due tipologie di pesche molto particolari. Ci riferiamo alla pesca tabacchiera (o pesca piatta) rispetto alla pesca noce. La pesca tabacchiera ha una forma appiattita, un gusto dolce e tante proprietà per la salute dell’uomo. Ha questo nome particolare in quanto veniva associata la sua forma ad un pacchetto di tabacco. Su 100 g di pesca tabacchiera si hanno 46 kcal e:

  • 0,9 g di proteine;
  • 0,3 g di grassi;
  • 10 g di carboidrati;
  • 8,3 g di zuccheri;
  • 1,5 g di fibra.

Sono ricche di nutrienti come vitamina C, ottima per il sistema immunitario, oppure vitamina A, rame e potassio. Inoltre, sono ricche di antiossidanti e potrebbero essere utili per ridurre l’incidenza di tumori. Ancora, presenterebbero proprietà antinvecchiamento. Tra i vari benefici che presentano le pesche piatte (chiamate anche saturnine), evidenziamo il fatto che potrebbero ridurre il rischio cardiovascolare, potrebbero mantenere adeguati i livelli di glicemia, migliorerebbero la qualità della pelle.

Non tutti conoscono la differenza tra queste pesche da mettere nella macedonia estiva e perché farebbero bene alla pelle

Ottima per la salute sembrerebbe anche essere la pesca noce. Presenta una buccia liscia e la sua forma non sarà piatta nel caso della pesca tabacchiera. La pesca noce, o pesca netterina, presenta anch’essa numerosi benefici per la salute proprio grazie alle proprietà che possiede. È ricca di sali minerali come rame e potassio. Presenta anche vitamine come la B2 o la vitamina C. Essendo ricca di acqua e fibre, garantisce un certo senso di sazietà che potrebbe attenuare eventuali attacchi di fame. Tra i suoi benefici sembrerebbe che vada a ridurre il rischio di malattie croniche e, come già detto con la pesca piatta, migliorerebbe la pelle rendendola più liscia e lucida.

Non ci sono controindicazioni particolari su entrambi i tipi di pesche. Pertanto, questo alimento non fa ingrassare ma ovviamente dovrà essere consumato, ad ogni modo, con moderazione e senza esagerare. Sia la pesca netterina che la tabacchiera possono essere utilizzate in cucina in tanti modi. Per il caldo estivo, un’ottima scelta potrebbe essere di unirla allo yogurt (greco, a basso contenuto calorico). Si possono anche preparare delle granite, un gelato o più semplicemente si taglia a fette e si consuma fresca così com’è. Non tutti conoscono la differenza tra queste pesche, attraverso questa spiegazione sarà più semplice al supermercato l’acquisto del prodotto da consumare.

Lettura consigliata

Oltre alla salsa allo yogurt, usiamo nel panino queste 3 alternative buone e leggere senza sensi di colpa perché con pochi grassi

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te