Non solo semina e trapianti ma anche questi lavori sono fondamentali per avere un orto sano e rigoglioso in estate

Da qualche giorno è arrivata la primavera e con lei anche il risveglio della natura. I paesaggi non sono statici, ma cambiano in base alla stagione. Durante la primavera, le tinte diventano più forti e i campi si colorano di un bellissimo verde intenso. Anche gli orti modificano radicalmente il loro aspetto. Si passa dalle coltivazioni invernali, alla frutta e alla verdura fresca e colorata primaverile.

La semina e la coltivazione in pieno campo

Non dimentichiamo che tra marzo e aprile ci sono dei lavori che non possiamo assolutamente rimandare. Le temperature stanno per diventare più calde e temperate. Il rischio delle gelate è sempre meno preoccupante (ma non abbassiamo la guardia) e tra qualche giorno finalmente possiamo piantare in pieno campo. Infatti fino ad ora, per evitare le gelate, abbiamo utilizzato la tecnica del semenzaio. Cioè seminare in un ambiente protetto e caldo. Ora, invece, possiamo dedicarci alla coltivazione in pieno campo. Ma questo periodo dell’anno è anche il momento in cui trapiantare quelle piantine che sono cresciute nei piccoli vasetti e negli ambienti protetti.

Non solo semina e trapianti ma anche questi lavori sono fondamentali per avere un orto sano e rigoglioso in estate

In questo periodo ci sono molte attività da svolgere. Ad esempio, potrebbero esserci ancora delle gelate tardive. Se ci dovesse essere un abbassamento di temperatura, dobbiamo essere tempestivi e proteggere le piante nell’orto. Utilizziamo il telo traspirante di tessuto non tessuto per coprire le colture e la tecnica della pacciamatura per proteggere le radici. Dobbiamo anche dedicarci alle innaffiature, per evitare che il terreno rimanga senza acqua.

La primavera porta il risveglio delle api e degli insetti impollinatori. Ma anche di quei piccoli animaletti che potrebbero mettere a rischio il nostro raccolto. Ad esempio, potremmo macerare questa pianta per creare un antiparassitario fai da te. Ma cerchiamo anche di non cacciare via questo animaletto utile, capace di mangiare lumache, vermi, scolopendre e così via. Non dimentichiamo, anche, di eliminare tutte quelle piante infestanti che nascono spontaneamente e che potrebbero assorbire, dal terreno, tutti i nutrienti necessari per le nostre piante. Non solo semina e trapianti, ma anche queste attività sono importantissime per avere un orto ricco e rigoglioso, non solo in primavera, ma anche in estate.

Lettura consigliata

Non vedremo neanche più una cimice nel nostro orto grazie a questo rimedio naturale

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te