Non solo materasso e cuscino ma anche l’ora migliore per rifare il letto aiuterebbe a dormire bene secondo la scienza

Tutti desideriamo dormire bene, ma non sempre ci riusciamo. Eppure esistono delle semplici regole che possono darci sonni magnifici. Anche la buona scelta di un materasso e di un cuscino possono aiutare non poco.

Un aspetto importante e nello stesso tempo tanto trascurato è ciò che avviene la sera. Il sole tramonta e in casa si accendono le luci. Il fatto che ci sia luce a disposizione ci fa rimanere svegli per ancora diverse ore. Si fa qualcosa, si guarda la TV oppure si vede qualcosa sul cellulare.

Intanto le luci della sera ingannano il nostro cervello. Il cervello è abituato a reagire al calar della sera e alla diminuzione naturale di luce solare. Se fuori la luce diminuisce e in casa la luce artificiale si accende, ecco cosa succede. Il cervello riconosce quella luce come facente parte del giorno. Allora non prepara il corpo al sonno.

Quando poi stanchi spegneremo le luci e si farà subito buio, il corpo non sarò pronto ad addormentarsi. Cominceremo così ad avere problemi nel prendere sonno. Oggi si ha difficoltà a seguire i ritmi naturali. Ma si può aiutare il corpo ad addormentarsi spegnendo un po’ prima le luci. Si può fare così un po’ di rilassamento per aiutare il corpo ad avere un sonno ristoratore.

Non solo materasso e cuscino ma anche l’ora migliore per rifare il letto aiuterebbe a dormire bene secondo la scienza

Potrebbe sembrare strano ma gli esperti ci aiutano a dormire bene spiegando alcune cose. Come ci sono materassi e guanciali più adatti alle nostre corporature e al nostro modo di dormire. Ci sarebbe anche un momento della giornata più opportuno per rifare il letto.

Secondo il prof. Stephen Pretlove, della Kingston University School of Architecture, c’è un momento adatto per rifare il letto. Il problema sono gli acari, che stanno nel letto. Questi piccoli animaletti invisibili all’occhio nudo creano disagio alla salute. Portano allergie e non sono la presenza ideale per i soggetti asmatici.

In ogni letto ve ne sono circa 1,5 milioni, tanto che è consigliato un lavaggio di federe e lenzuola a partire dai 60 gradi. Gli acari si cibano di peli e squame di pelle morta, che cadono dal nostro corpo. Per questo si trovano tra le lenzuola. Non basta scrollare le lenzuola, perché vadano via.

Amano l’aria umida, quella che si crea a letto fatto, ma odiano l’aria secca. Quest’ultima si crea proprio quando lasciamo le lenzuola all’aria. Perciò sembrerà strano, ma per eliminare gli acari dal letto, sarebbe meglio non rifarlo subito. Il letto già fatto, crea quel microclima umido che piace agli acari.

Piuttosto sarebbe opportuno attendere la sera prima di dormire, per rimettere a posto il letto. Ci saranno più possibilità di avere delle lenzuola con meno acari, rispetto al classico letto fatto al mattino. Un modo diverso per dormire bene. Infatti non solo materasso e cuscino ma anche il rifare il letto è importante per un buon sonno.

Approfondimento

Pochi ci credono ma per dormire bene potrebbero bastare due semplici e bellissimi trucchi

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te