Non solo il miele, sarebbe questo il sostituto perfetto dello zucchero nel caffè ottimo anche per chi soffre di diabete

Anche con questo caldo, il gusto del caffè del mattino non si perde mai. Anzi, a volte se ne aumentano le dosi, soprattutto nel primo pomeriggio, per aiutare a rimanere svegli. La sonnolenza, soprattutto dopo il pranzo, con la stanchezza di un anno di lavoro alle spalle e le vacanze davanti può essere un problema. A maggior ragione con queste temperature decisamente asfissianti.

Quindi, la bevanda che gran parte degli italiani ama, viene in soccorso molto spesso. In alcuni casi anche troppo. Tutti noi dovremmo porci un limite massimo di quanti berne al giorno, in special modo chi soffre di pressione alta per impedire che la caffeina diventi dannosa.

Si apre poi il dibattito su cosa mettere nel caffè. Molti, negli ultimi anni, lo stanno scoprendo amaro, per apprezzarne di più il gusto. Altri sono fedeli alla classica bustina di zucchero, equivalente circa a un cucchiaino. Poi la scelta può ricadere su quello di canna o sul classico bianco.

C’è chi opta per la soluzione dietetica e allora si sbizzarrisce nel trovare il dolcificante migliore. Chi per quella energetica e salutista e decide di mettere il miele. Anche in questo caso, le varietà tra cui scegliere sono moltissime. Dall’acacia al castagno, passando per quello di tiglio. Tutti ottimi anche per proteggere la nostra gola.

Non solo il miele, sarebbe questo il sostituto perfetto dello zucchero nel caffè ottimo anche per chi soffre di diabete

Esiste, però, un altro dolcificante naturale, molto consigliato anche a coloro i quali soffrono di diabete. Sempre, ovviamente, facendo attenzione al quantitativo consumato. L’eccesso, lo ricordiamo sempre, è quanto di più sbagliato possa esserci per qualsiasi cibo. A maggior ragione quelli contenenti zuccheri.

Ha un indice glicemico inferiore al miele. Dolcifica molto bene sia tè che caffè e può essere utilizzato anche per preparare torte e altri tipi di dessert. Stiamo parlando dello sciroppo d’agave.

Un ricavato di una pianta coltivata soprattutto in due zone del Mondo. Quella del Messico e quella del Sudafrica. Il succo delle sue carnose foglie viene trasformato in uno sciroppo gelatinoso, ricco di proprietà nutritive.

Innanzitutto, sali minerali, come calcio, ferro, magnesio e potassio. Quindi, tantissimo fruttosio, ma, nonostante questo, il suo indice glicemico è inferiore a quello di zucchero e miele.

Lo si può trovare nelle erboristerie e nei supermercati biologici, è acquistabile anche online. Non solo il miele, sarebbe questo il sostituto perfetto, dunque, dello zucchero nel caffè o per preparare dei dolci con un indice glicemico inferiore. Lo sciroppo d’agave, un preparato naturale, che potremmo inserire nella nostra dieta, soprattutto d’estate.

Lettura consigliata

Per una colazione sana e nutriente al posto del caffè prepariamo questa semplice ricetta con acqua, latte e mandorle

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te