Non le solite terme in Toscana ma un’isola a meno di 2 ore da Roma

Le terme sono una meta sempre ambita e gradita per la capacità di infondere relax e benessere. In Italia ci sono moltissime soluzioni per godere dei benefici delle acque termali, anche gratuitamente.

Ma per una vacanza che ci faccia evadere, il nostro immaginario vola verso un’isola mediterranea. E quale posto migliore se non la Grecia per immergerci nella natura e nella tradizione.
Ci sono tantissime offerte tra cui scegliere in Grecia. Con sole 2 ore di volo da Roma o da Milano si atterra in quest’isola meravigliosa che ci conquisterà.

Non le solite terme in Toscana ma un’isola a meno di 2 ore da Roma

Una vera vacanza deve dare la sensazione di evadere dalla quotidianità ed entrare in un mondo diverso da quello giornaliero.
Cosa c’è di meglio che atterrare su un’isola tra Creta e Corfù?

Siamo a Zante, un posto in cui si rischia di voler restare a vivere. La prima cosa che attrae è la diversità delle spiagge. Si può scegliere tra ciottoli, lunghe distese di sabbia, calette raggiungibili solo dal mare o fiordi rocciosi. Anche le sistemazioni per dormire sono diversificate. Ci sono casette in riva al mare, ville con piscina o hotel.

Su quest’isola depongono le uova le tartarughe Caretta caretta e si può riuscire a vederle in libertà. Lungo la costa meridionale dell’isola c’è il Parco Naturale che ha lo scopo di tutelare le tartarughe, le foche del Mediterraneo e numerosi esemplari di uccelli, rettili e anfibi.

Anche i villaggi meritano una visita. Il capoluogo Zakynthos può essere godibile la sera per una passeggiata e una cena in taverna.

Se si cerca la tranquillità lontano dal caos turistico si può scegliere Vassilikos, Limni Keri o Volimes. In quest’ultimo borgo di montagna sembrerà di immergerci in un luogo senza tempo.

Dove si trova la spiaggia più particolare

Spostandoci nella zona nord orientale di Zante troviamo Xigia.

3 spiagge con un colore tra il bianco e l’azzurro, che va in contrasto con il verde della vegetazione. Le acque di questa zona hanno un colore così unico grazie alla presenza di zolfo. Infatti ci sono delle sorgenti di acqua sulfurea che sgorgano da alcune grotte carsiche.
Quindi per le nostre vacanze non le solite terme in Toscana ma queste spiagge paradisiache in un’isola dello Ionio. Per godere degli effetti benefici delle acque sulfuree vediamo in quale delle spiagge è meglio sostare.

Di queste 3 spiagge, quella più a nord è maggiormente frequentata dai turisti. Qui l’acqua sulfurea sgorga da 2 punti alla base della falesia. L’acqua in superficie è di circa 20 gradi e c’è la possibilità di rifocillarsi con cibi e bevande forniti dalla cantina. Le vettovaglie arrivano in spiaggia attraverso un sistema di carrucole creato per non dover percorrere di continuo le scale.
Se si preferisce un po’ più di pace si può scegliere la Xigia intermedia. Per raggiungerla bisogna percorrere un sentiero disagevole e potrebbe non regalare l’effetto sulfureo in quanto qui sgorga meno quantità di zolfo.
La Xigia a sud è caratterizzata dalla presenza di oche che gironzolano tra i bagnanti ma anche qui i benefici sulfurei sono ridotti.

Lettura consigliata

Rughe e smagliature non saranno più un problema utilizzando questi speciali cosmetici a base naturale che migliorano l’elasticità della pelle e contrastano l’invecchiamento

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te