Non la solita torta salata con ricotta ma una ricetta toscana alternativa

farina

Spesso e volentieri quando non si ha voglia di spadellare si opta per una ricetta al forno. Per questo oggi diamo un’idea molto pratica da portare in tavola. infatti ecco come possiamo servire non la solita torta salata con ricotta e spinaci o con prosciutto grazie a questa proposta alternativa. Scopriamo insieme infatti come portare in tavola una deliziosa scarpaccia camaiorese.

Gli ingredienti necessari per portarlo in tavola

  • 1 cipolle rossa, preferibilmente di Tropea;
  • 100 ml di olio extravergine di oliva;
  • 200 g di farina tipo 00;
  • 5 foglie di basilico fresco;
  • 900 gr di zucchine, preferibilmente quelle chiare con il fiore;
  • acqua q.b.;
  • pepe nero q.b.;
  • sale fino q. b.

Non la solita torta salata con ricotta, ecco una ricetta toscana alternativa

Per prima cosa è necessario occuparsi delle zucchine. Quindi basta prenderne una per una e lavarle sotto l’acqua corrente. Staccare poi delicatamente i fiori e tenerli un attimo da parte. Incominciare a tagliare le zucchine a rondelle molto sottili. Se non si riuscisse con il coltello, suggeriamo di utilizzare una mandolina in modo da affettarle nella maniera più precisa possibile. Fare lo stesso con la cipolla, pulendola e riducendola a pezzi uniformi. Riprendere poi i fiori e rimuovere i pistilli dentro facendo attenzione a non rompere i petali. Tagliarli poi a striscioline sottile. Prendere una ciotola e inserire al suo interno tutti gli ingredienti che sono stati menzionati fino ad ora e aggiungere il sale e il pepe per dare sapore al tutto. Coprire tutto con uno strato di pellicola e lasciare riposare in frigo per un tempo minimo di 4 ore.

L’ideale però consiste nell’optare per il tempo di riposo di una notte. Aprire poi e raccogliere il liquido di vegetazione che si è creato all’interno di un bicchiere e aggiungere dell’acqua mescolando bene. Riversare il contenuto nella ciotola. Lavare le foglie di basilico e aggiungerle. Poi aggiungere a poco a poco la farina e mescolare con un cucchiaio di legno fino a che non si sarà creata una consistenza cremosa. Versare ciò che si è ottenuto dentro ad una teglia bassa imbottita di carta forno. Livellare l’impasto e assicurarsi che sia alto almeno mezzo centimetro. Condire la superficie con olio abbondante. Dopo un’ora in forno a 200 gradi avremo una deliziosa scarpaccia camaiorese croccante.

Lettura consigliata

Questo è il primo piatto di mare perfetto per l’estate che con pochi ingredienti e il minimo sforzo ci farà sembrare degli chef sopraffini

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te