Non impazziremo più per coltivare il basilico grazie a questi 2 semplici trucchetti

Il basilico è la pianta aromatica più amata e utilizzata in assoluto. Dà sempre un tocco in più alle ricette, grazie al suo profumo inconfondibile e a quel sapore fresco e deciso.

Per questi motivi, tantissime persone decidono di coltivare questa pianta sul proprio balcone o in giardino, per poterlo usare comodamente ogni volta che serve.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Il problema è che il basilico non è così facile curare. Basta sbagliare l’innaffiatura, o tenerlo troppo tempo sotto il sole per causarne l’appassimento e la morte.

Ecco perché abbiamo pensato a qualche metodo utile per avere il basilico sempre fresco e pronto all’uso, direttamente a casa nostra. Bastano questi semplici consigli, e non dovremo più impazzire chiedendoci perché il basilico è appassito.

Non impazziremo più per coltivare il basilico grazie a questi 2 semplici trucchetti

Tante persone sbagliano pensando che il basilico sia una pianta facile da curare, trascurandolo e facendolo morire. Infatti in pochi sanno che le foglie del basilico si seccano per colpa di questo problema a cui nessuno pensa.

Se invece vogliamo avere la sicurezza di disporre di basilico pronto all’uso tutto l’anno in cucina, ecco cosa dovremmo fare.

A strati

Conservare il basilico sotto sale è il metodo più efficace per averlo sempre fresco e a lungo. Stacchiamo le foglie di basilico dai gambi e laviamole accuratamente. Asciughiamo bene le foglie in modo che non rimanga traccia d’acqua.

A parte sterilizziamo dei vasetti di vetro con chiusura ermetica, in cui poi alterneremo uno strato di basilico e uno di sale grosso.

Pressiamo con delicatezza il basilico e concludiamo il tutto con un ultimo strato di sale grosso, e poi un po’ d’olio. Le foglie non dovranno emergere dal sale. Ritagliamo un piccolo cerchio di carta forno da posizionare in cima e chiudiamo il tappo con cura. Il basilico rimarrà fresco e pronto per le nostre ricette!

A testa in giù

L’essiccamento è un altro metodo di conservazione molto efficace. Laviamo e asciughiamo con cura il basilico e quindi tagliamolo a rametti. Uniamo i rametti con lo spago che poi andremo ad appendere a testa in giù in un luogo fresco e buio.

Dovremo fare attenzione che la stanza sia ben areata e che non vi siano fonti di calore. Per completare l’essiccamento dovremo attendere 10-12 giorni. Ed ecco perché non impazziremo più per coltivare il basilico grazie a questi 2 semplici trucchetti.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te