Molti usano la cenere ma per pulire il vetro annerito di stufa e camino basta questa alternativa presente in molte case

Chi non dispone di un impianto di riscaldamento e termosifoni può trovare in stufa e camino delle ottime alternative per scaldare casa. A volte li si preferisce addirittura, perché danno una maggiore sensazione di intimità e regalano quel tepore a cui è difficile resistere.

Anche stufa e camino, però, hanno bisogno di quel tanto di manutenzione che basta per mantenersi efficienti. Oltre alla pulizia delle parti interne, è necessario preoccuparsi anche del vetro. Infatti, è facile che si possa annerire e sporcare, anche se non lo si trascura particolarmente.

Questo a causa del fumo che ne imbratta la superficie e della combustione di materiale che genera la fastidiosa fuliggine. Oltre che risultare poco estetico, questo fattore potrebbe incidere sull’efficienza del nostro apparecchio di riscaldamento.

Per porvi rimedio possiamo ricorrere a diversi prodotti. Molti usano la cenere, infatti, ma per pulire il vetro annerito di stufa e camino basta questa alternativa presente in molte case. Vediamo di cosa si tratta e come fare.

Cenere e aceto

Come appena detto, i sistemi di pulizia tradizionali del vetro di stufa e camino si basano sull’utilizzo della cenere. Questo è il metodo consigliato per chi desidera ricorrere a prodotti naturali. Ci basterà inumidire un panno delicato e strofinarlo sui resti della combustione. Sfreghiamo con energia sul vetro sporco, sciacquando spesso il tessuto. Per finire si asciuga tutto con dei fogli di giornale.

Allo stesso modo possiamo usare l’aceto che tante volte ci viene in soccorso per le pulizie di casa. Diluiamone un po’ in acqua, quindi travasiamo la soluzione in uno spruzzino e applichiamola sul vetro. Distribuiamola con un panno morbido, poi asciughiamo bene tutto.

Se non ci piace l’odore che l’aceto lascia nell’aria, possiamo spruzzare un po’ di deodorante nella stanza per neutralizzarlo.

Molti usano la cenere ma per pulire il vetro annerito di stufa e camino basta questa alternativa presente in molte case

Se cerchiamo bene un rimedio alternativo ma comunque efficace, possiamo optare per un prodotto perfetto in queste occasioni: parliamo dell’ammoniaca. Prima di utilizzarla, però, consigliamo di proteggere almeno gli occhi con degli occhialini.

Creiamo una soluzione con acqua e ammoniaca, suddividendo i due ingredienti in parti uguali. Versiamola in un contenitore spray e spruzziamola nei punti anneriti del vetro. In caso di macchie ostinate lasciamo agire il tutto per qualche secondo in più.

Terminiamo la pulizia passando il solito straccio morbido. Evitiamo la spugnetta abrasiva, che potrebbe segnare la superficie. Così facendo il nostro vetro dovrebbe tornare pulito e brillante e potremo sfruttare nuovamente appieno stufa e camino.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te