Molti sottovalutano questa comunicazione che potrebbe essere l’allerta di un incidente falso e batoste sull’assicurazione

Circolare per strada al volante della propria autovettura oltre a comportare il rispetto di regole precise, può metterci di fronte a situazioni spiacevoli e inaspettate. Ad esempio ci si può trovare coinvolti in un incidente pur avendo adottato tutte le norme di prudenza e diligenza richieste dal buon senso. Ma soprattutto dal Codice della Strada.

Più volte i consulenti di ProiezionidiBorsa sempre attenti ai diritti dei Lettori sono intervenuti sul tema fornendo consigli su come comportarsi. Proprio come nell’articolo “Con l’indennizzo diretto nei sinistri automobilistici si prendono i soldi subito?”. Tuttavia ancora pochi sanno cosa fare se vengono coinvolti in un falso sinistro. Infatti molti sottovalutano questa comunicazione che potrebbe essere l’allerta di un incidente falso e batoste sull’assicurazione.

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Purtroppo nel mare magnum degli automobilisti si può incappare anche in qualche furbastro. Addirittura può capitare di essere accusati di aver procurato ingenti danni, senza aver nemmeno aver fatto un graffio.

Ecco allora di seguito illustrato come comportarsi in queste situazioni per non rischiare di subire un indebito aumento. Anche solo nel dubbio di essere coinvolti in una tale situazione sarà necessario adottare tutte le idonee cautele.

Pochi sanno cosa fare se vengono coinvolti in un falso sinistro

La prima cosa da fare è comunicare immediatamente alla propria compagnia assicurativa quanto è accaduto mediante una denuncia cautelativa da inviare mediante PEC o raccomanda. La denuncia cautelativa, qualora si ritenga di essere coinvolti in una truffa, dovrà inoltrarsi alla sede legale della propria compagnia assicurativa entro 3 giorni dall’accaduto.

In questi casi si dovranno indicare tutti i propri dati personali, il numero di targa, il tipo di veicolo, il numero di polizza. A questi dati si devono aggiungere la descrizione dei fatti e diffidare la compagnia a non effettuare alcuna forma di risarcimento e aumento di classe. Si potranno chiedere le opportune indagini, a seguito delle quali, la compagnia potrebbe denunciare all’autorità giudiziaria la truffa.

Molti sottovalutano questa comunicazione che potrebbe essere l’allerta di un incidente falso e batoste sull’assicurazione

Tuttavia potrebbe accadere di scoprire la truffa solo in seguito ad una comunicazione da parte della propria compagnia di assicurazione che ci informa del sinistro. Come si dovrà agire in questo caso? Si dovrà inviare alla compagnia, entro e non oltre 30 giorni dalla comunicazione, il disconoscimento del sinistro, mediante una PEC o raccomandata con ricevuta di ritorno. Questo adempimento da parte nostra sarà molto importante, perché solo in questo modo potremo tutelarci dalla truffa e da un ingiusto aumento del premio assicurativo.

Anche in questo caso si dovranno richiedere le opportune indagini e di non procedere all’aumento della classe di merito. Attenzione, pertanto, a non sottovalutare le comunicazioni e ad informare immediatamente l’assicurazione entro e non oltre 30 giorni, altrimenti potremmo pagare per qualcosa mai commesso.

Qualora la compagnia assicurativa dovesse riscontrare che il sinistro non è mai avvenuto potrà sporgere querela. Ecco, invece, le cose da fare subito per avere il pagamento dall’assicurazione, a seguito di un incidente realmente accaduto in cui abbiamo perfettamente ragione.

Approfondimento

Non tutti sanno che prima di pagare l’assicurazione devono fare questa incredibile proposta

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te