Ecco come camminare per vedere subito risultati incoraggianti e non rischiare di rinunciare 

Soprattutto dopo il mese di agosto, tantissime persone hanno voglia di rimettersi in forma e ricominciare l’allenamento. D’altronde, durante le vacanze si tende spesso a lasciarsi andare, trascurando per qualche settimana il regime alimentare a cui ci si è abituati. Proprio per questo, settembre vede moltissimi riscriversi in palestra o andare in giro per strada a camminare. Così da bruciare i grassi e perdere i chili di troppo.

Un’ottima soluzione

Scegliere la camminata veloce come esercizio di allenamento per mantenersi in forma e attivi è senza dubbio un’ottima soluzione. Soprattutto per chi non ha interesse a sollevare i pesi e a seguire i corsi delle palestre.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO POTENZIALE FINO AL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

Tuttavia, per riuscire nell’obbiettivo di perdere peso e tonificarsi tramite questo allenamento bisogna considerare alcuni fattori. Tra questi ve ne sono due molto importanti, non solo per ottenere ciò che desideriamo in poco tempo, ma anche per riuscire a mantenere la motivazione necessaria. Nel prossimo paragrafo andremo proprio a parlare di questi due segreti.

Ecco come camminare per vedere subito risultati incoraggianti e non rischiare di rinunciare

Già in passato abbiamo avuto modo di dare qualche dritta riguardo l’esercizio della camminata veloce, di modo da svolgerlo al meglio. In particolare, ci riferiamo a quando, poche settimane fa, abbiamo svelato come camminare per tonificare i glutei e dimagrire eliminando il grasso in eccesso.

Dato il grande interesse che ha riscosso questo argomento abbiamo deciso di occuparcene nuovamente. Rivelando altri due consigli molto importanti che riguardano questo diffuso esercizio. Difatti, ecco come camminare per vedere subito risultati incoraggianti e non rischiare di rinunciare.

I due consigli

Per molti potrà sembrare non pertinente, ma il primo suggerimento ha a che fare con la dieta. Sono moltissimi, spinti dalla motivazione a dimagrire, ad accostare alle prime settimane di allenamento una dieta ipocalorica molto stringente. Se questa decisione potrà dare i primi frutti all’inizio, nel lungo periodo potrebbe crearci problemi.

Difatti, non solo sarà più difficile portare avanti l’allenamento e trovare la motivazione ma anche il corpo ne risentirà molto. Ricordiamoci sempre che anche la camminata veloce è un esercizio fisico a tutti gli effetti, in quanto tale ha bisogno di essere accostato ad una dieta equilibrata. Ovvero, che tenga conto dello sforzo e che non sia, dunque, eccessivamente ipocalorica.

Il secondo consiglio ha invece a che fare con il programma di allenamento. È molto importante organizzare un piano preciso, evitando di passeggiare senza un’organizzazione. Suggeriamo, quindi, di iniziare con un determinato numero di chilometri e andare ad aumentare quest’ultimi con cadenza settimanale o mensile, a seconda della condizione fisica.

Inoltre, consigliamo di aggiungere al percorso salite, discese e strade che siano differenti da quelle asfaltate. In questo potranno rivelarsi molto utili le applicazioni di corsa, che ci aiuteranno proprio nello stilare un programma adatto a noi.

Infine, ci teniamo a ricorda che, prima di iniziare qualsiasi tipo di attività fisica, è bene consultare il proprio medico di base, per verificare la nostra idoneità fisica.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te