Molti le buttano non sapendo che le grucce di ferro della lavanderia valgono oro per creare questa decorazione natalizia 

Quando andiamo a ritirare i vestiti in lavanderia, spesso ce li consegnano appesi in delle grucce sottilissime e metalliche. Queste si vanno accumulando nei nostri armadi e sono particolarmente antipatiche da utilizzare perché non sono antiscivolo. In più, sono anche antiestetiche, soprattutto se inserite all’interno di una cabina armadio con tutto a vista. Generalmente, allora, cerchiamo di sbarazzarcene,  buttandole nel cestino apposito della differenziata.

Tuttavia, c’è un modo per salvarle da tale triste destino, soprattutto in questo periodo dell’anno. Infatti, come scopriremo nell’articolo di oggi, possiamo riutilizzare grazie ad una strepitosa idea di riciclo creativo.

Una semplice gruccia, vecchia e scomoda, diventerà un’elegante e bellissima decorazione natalizia per la propria casa o da regalare.

Upcycling delle feste

Rimanendo in tema, il riciclo creativo può riguardare tantissimi insoliti materiali di scarto a cui dare una seconda vita per creare degli addobbi di Natale unici.

Per esempio, in un articolo precedente abbiamo visto come riutilizzare le lattine d’alluminio delle bibite in questo modo geniale. Oppure, come utilizzare il cartone vecchio degli imballaggi per decorare la casa o l’abete fino alla Befana.

Oggi, invece, vedremo come recuperare questo accessorio che si trova in quasi tutti gli armadi.

Occorrente

  • una gruccia metallica, stile lavanderia;
  • una pinza;
  • colla a caldo;
  • lana grossa colorata o spago;
  • 40-45 palline di Natale di vario colore e dimensione.

Molti le buttano non sapendo che le grucce di ferro della lavanderia valgono oro per creare questa decorazione natalizia

Riciclando anche vecchie palline di Natale che magari non ci piacciono più, realizzeremo un’originale ghirlanda che si potrà appendere alla porta o sul camino.

La prima cosa da fare è aprire la nostra gruccia che solitamente ha una chiusura realizzata con lo stesso filo metallico, avvolto sulla parte superiore.

Quindi, con l’aiuto di una pinza, dobbiamo srotolare la spirale. Una volta completata quest’operazione, sempre con l’aiuto di una pinza, cerchiamo di appiattire il filo appena srotolato.

Poi, manipoliamo la gruccia per darle una forma tonda, tipica della ghirlanda. Attenzione, però, a non toccare o deformare la parte ricurva che serve per appenderla e che deve rimanere intatta.

A questo punto, possiamo iniziare a inserire tutte le palline che abbiamo scelto, alternando colori, forme e dimensioni. Ce ne vorranno all’incirca 40 per avere un bel risultato, ricco e senza vuoti.

Dopo, utilizzando sempre la pinza, richiudiamo bene la gruccia, riproducendo la spirale originale.

Infine, per non lasciare la parte metallica scoperta, compresa la zona che ci servirà per attaccarla, possiamo rivestire tutto con della lana o dello spago.

Indispensabile sarà la colla a caldo che ci servirà per fissare il filo dall’estremità iniziale a quella finale.

Quindi, molti le buttano non sapendo che in realtà le grucce di ferro della lavanderia valgono oro per creare questa deliziosa decorazione natalizia.

Approfondimento

Non butteremo più le bucce delle castagne dopo aver scoperto come riciclarle in questi 3 modi geniali.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te