L’ortaggio ipocalorico di settembre che controllerebbe colesterolo e glucosio

Il passare delle stagioni, specialmente per noi italiani che viviamo nel Paese con la più vasta biodiversità al Mondo, consente di mangiare sempre alimenti nuovi. In particolare la stagione autunnale ormai alle porte ci darà la possibilità di portare in tavola alimenti leggeri e gustosi da cucinare in tantissimi modi. Cavoli, verze, broccoli, porri, zucca ma anche patate e cipolle sono solo alcuni dei deliziosi frutti dell’orto di settembre.

Eppure, nella vastissima scelta di verdure che abbiamo a disposizione in questo periodo, ce n’è anche una che forse non tutti conoscono. Questo strepitoso ortaggio non solo vanterebbe un basso apporto calorico, appena 23 calorie per 100 g di prodotto, ma anche tanti benefici per l’organismo.

Croccanti, salutari e facili da cucinare

L’ortaggio ipocalorico di settembre di cui tratteremo nel seguente articolo è noto come catalogna anche se dalle parti del centro Italia potrebbe essere conosciuto come puntarelle.

Le puntarelle sono un fenomenale ortaggio che grazie alle sue caratteristiche si rivela un alleato potenzialmente prezioso per il fisico. Infatti, oltre alle poche calorie, la catalogna presenta un consistente livello di fibre e di acqua che, notoriamente, aiuterebbero la regolarità intestinale. Proprio grazie alla stimolazione dell’intestino questa verdura si renderebbe utile nell’abbassare i livelli di colesterolo e glucosio. Inoltre, come per la rucola, il sapore amarognolo stimola la digestione mentre la consistenza croccante favorisce il senso di sazietà.

Non da meno sono poi le tante vitamine e i tanti minerali contenuti al suo interno. Tra questi i più importanti sono la vitamina C dalle proprietà antiossidanti e la vitamina A. Per quanto riguarda i minerali invece spicca per importanza il calcio, noto amico delle ossa.

L’ortaggio ipocalorico di settembre che controllerebbe colesterolo e glucosio

Insomma dentro questo colorato e croccante ortaggio sono nascosti tanti benefici, ma non finisce qui. Infatti oltre ai vantaggi che le puntarelle apporterebbero al fisico non è da meno la semplicità di preparazione. Infatti una volta rimossa la parte delle foglie, che potranno essere lessate e saltate in padella con aglio e peperoncino, tutto quello che dovremo fare sarà tagliare a listarella la base a cui erano attaccate. Tagliamole a strisce sottili e poi mettiamole in acqua e ghiaccio per un’ora per fare in modo che queste si arriccino. Trascorso il tempo di ammollo non resta che condirle in modo semplice magari con una salsa ottenuta con filetti di alici, aceto e olio. In alternativa un ottimo condimento potrebbe essere una semplice citronette da preparare rapidamente. Ecco che in pochi passaggi abbiamo realizzato un contorno salutare da mangiare crudo.

Lettura consigliata

Cucinare e pulire i friggitelli in padella come contorno, antipasto o con pasta

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te