L’INPS toglierà la quattordicesima a queste pensioni nei prossimi 2 anni

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

A partire dal mese di ottobre 2020 l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale ha già dato il via al recupero delle quattordicesime relative ad alcune pensioni. Il Team di ProiezionidiBorsa vi indica quali saranno gli sfortunati che subiranno questa azione di riacquisizione delle quattordicesime di molti pensionati.

Parte l’azione di recupero per chi ha ricevuto la quattordicesima nel 2017 e 2018 senza averne diritto

Che aspetti? Scopri il trading coi CFD con iBroker
con una demo gratuita con dati in tempo reale e perfettamente funzionante

Provala subito!

Secondo alcune stime che ha effettuato l’Istituto di Previdenza, molti pensionati nelle annualità 2017 e 2018 hanno ricevuto la quattordicesima senza averne diritto. A tal proposito, è partita una vera e propria azione di recupero che ha già preso il via di recente. L’INPS toglierà la quattordicesima a queste pensioni nei prossimi 2 anni e questa notizia sconforta non pochi pensionati. A partire da ottobre questi contribuenti vedranno sul proprio cedolino una trattenuta pari ad 1/24 dell’importo totale che hanno ricevuto nel biennio. A seguito di operazioni di controllo e verifica sugli importi che sono stati erogati nelle scorse annualità sono emerse alcune discordanze. Da ciò, l’Istituto ha evinto che molti pensionati hanno indebitamente ricevuto la quattordicesima mensilità pur non avendone diritto. Per tale ragione che si procederà alla riscossione dell’eccesso.

L’INPS toglierà la quattordicesima a queste pensioni nei prossimi 2 anni

Come ha precisato l’Istituto di Previdenza, l’azione di recupero scatterà in maniera automatica nei prossimi cedolini e sarà spalmata su più mensilità. Questo è quanto ha dichiarato nel messaggio del 30 settembre 2020 all’interno del quale rende note le due principali ragioni che muovono l’azione: recupero della quattordicesima 2017 e 2018 verso alcuni pensionati e di altri importi aggiuntivi. Relativamente all’importo aggiuntivo, esso riguarda la quota introdotta con la Finanziaria 2001 pari ad un importo massimo di 154,94 euro.  Quest’ultimo controllo ha seguito quanto sancisce l’art. 70, comma 7 della Legge n. 388 del 23 dicembre 2000. Se in passato l’INPS ha erogato questo importo anche a chi non rientrava nel limite di reddito previsto, ora procederà al recupero della quota.

Già nei mesi di luglio ed agosto scorsi l’INPS ha effettuato alcune compensazioni relativamente alla differenza tra debito in sospeso e quattordicesima spettante. È da ottobre, però, che si procederà al recupero a rate nei prossimi 24 mesi per alcuni e 12 mesi per altri. Tutti i pensionati che saranno coinvolti in questa misura, riceveranno una comunicazione relativa all’azione di recupero. Ecco quando e come l’INPS toglierà la quattordicesima a queste pensioni nei prossimi 2 anni.

Approfondimento

A chi spetta la quattordicesima quest’anno?

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te