Le nostre nonne pulivano i forni più incrostati e sporchi con questi metodi veloci

Realizzare le proprie ricette in forno può dare molte soddisfazioni. Soprattutto se abbiamo ospiti a cena, è importante fare un figurone in tavola. Per ottenere dei risultati da chef, anche se potrebbe sembrare un semplice dettaglio, mantenere tutto lindo e pulito è necessario. Non solo per evitare che germi e batteri possano contaminare il cibo che ingeriamo, ma anche per non guastare il sapore di nostri piatti.

Quando decidiamo di preparare una torta, un secondo o una pasta al forno, infatti, dobbiamo eliminare ogni traccia subito dopo. Ma non sempre poi ci ricordiamo di pulire ogni cosa. Quello che può succedere è trovare, a distanza di giorni, incrostazioni e avanzi di cibo bruciacchiato che potrebbero rovinare le preparazioni successive. Invece di perdere ore ed ore con vari sgrassatori e prodotti, potremmo prendere inspirazione da alcuni rimedi casalinghi.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera Slim

Le nostre nonne pulivano i forni più incrostati e sporchi con questi metodi veloci

Prima di tutto, eliminiamo con un panno umido tutti i resti di cibo caduti nel forno, togliamo eventuali valvole interne, griglie e teglie. Mettiamo tutti gli elementi a bagno, nel lavandino, con un detergente naturale e aceto di mele e lasciamo agire più possibile.

Se la leccarda è particolarmente sporca, cospargiamo di sale grosso e accendiamo il forno ad alte temperature per meno di 10 minuti. Una volta freddata, togliamo tutti i residui con un panno umido adatto.

Un rimedio per la teglia, meno comune, potrebbe essere la Coca Cola, il suo forte potere corrosivo, servirà a scrostare i resti più ostinati.

Per ripulire le pareti del forno, cospargiamole con un mix di sale e bicarbonato con l’aiuto di un panno e scaldiamo il forno per una decina di minuti. Potremo aggiungere alla miscela anche il lievito per dolci.

Anche l’aceto, usato per tanti altri motivi, può essere impiegato per rendere il forno pulito e inodore. Possiamo usarlo da solo o aggiunto ad un poco di detergente naturale, per passarlo in tutte le superfici.

Sgrassatori naturali

Un’altra possibile alternativa efficace è creare degli sgrassatori naturale fai da te. La prima miscela si realizza mischiando un bicchiere d’aceto e un cucchiaio di amido di mais. Passiamo con una spugnetta il composto e puliamo a fondo le superfici del forno, poi risciacquiamo con dell’acqua.

La seconda ricetta prevede 10 cucchiai di bicarbonato e 3 di acido citrico. Utilizziamo il mix con un panno umido e strofiniamo sulle parti sporche, poi eliminiamo ogni traccia con acqua tiepida.

Invece, per avere un’azione profumante, spremiamo 3 limoni e aggiungiamo il succo in un tegame alto colmo d’acqua. Accendiamo il forno a circa 120° e inseriamo il tutto per circa 20 minuti. Appena raffreddato l’interno, agiamo con una spugna per eliminare l’unto con facilità.

Ecco, quindi, come le nostre nonne pulivano i forni più incrostati e sporchi con questi metodi veloci.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te