Le 7 semplicissime abitudini per vivere a lungo e in forma oltre che in salute, ideate da Leonardo da Vinci

Leonardo da Vinci è probabilmente il più grande genio della Storia. Questo artista a 360 gradi è stato pittore, architetto, inventore, scienziato. Quasi tutti al Mondo conoscono le sue opere e i suoi capolavori. Probabilmente pochi sanno che la sua vita quotidiana si basava su alcune semplici regole da lui stesso inventate, con particolare attenzione alla tavola. Se questi consigli hanno garantito una lunga e sana vita a Leonardo potrebbero essere utili anche noi.

Leonardo da Vinci è nato il 15 aprile del 1452 quindi in un periodo dove ammalarsi gravemente e perdere la vita era facilissimo. Eppure Leonardo da Vinci seppe mantenersi lungo tutta la sua esistenza sempre in forma. Probabilmente grazie a uno stile di vita sano basato su poche ma efficaci abitudini.

Le 7 semplicissime abitudini per vivere a lungo e in forma oltre che in salute, ideate da Leonardo da Vinci

Prima di tutto il genio consigliava di non mangiare senza appetito. Una regola aurea anche ai giorni nostri specialmente per chi fa del pasto un’abitudine. I pranzi ma soprattutto le cene devono essere leggere. Alla sera Leonardo consigliava di evitare cibi ipercalorici e di puntare più su piatti ricchi di verdure ma anche di legumi, ricchi di proteine. Questi sono più facilmente digeribili della carne. Inoltre il cibo sulla tavola deve essere semplice e ben cotto, proprio per favorire la digestione.

I nostri genitori e i nostri nonni ci hanno almeno detto una volta di masticare bene e di mangiare con calma. Questa regola era conosciuta anche a Leonardo. Eppure oggi con la fretta di consumare il pasto ogni boccone si mastica sommariamente.
Altra grande regola di Leonardo e consigliata oggi da ogni medico, è quella di non sdraiarsi dopo un pasto. La digestione e il lavoro dell’intestino diventano più complicati se il corpo è orizzontale. Questo motivo ci aiuta a capire perché non bisognerebbe andare a dormire subito dopo aver cenato. Fare due passi dopo il pasto sarebbe l’ideale.

Per Leonardo da Vinci un bicchiere di vino è un buon compagno per il pasto, purché sia solo un bicchiere o al massimo due. Il genio consigliava un moderato consumo di alcolici durante il pasto e la loro assenza fuori dai pasti. Infine l’ultima regola seguita da Leonardo, ascoltare il nostro corpo e assecondarlo quando ha bisogno di andare al bagno. Meglio espletare subito i bisogni corporali senza ritardare.

Il programma per tornare in forma in 31 giorni

Leonardo nelle sue regole fa anche cenno all’attività fisica dopo i pasti. Lui consiglia una camminata. Sappiamo che la medicina oggi consiglia di fare regolare attività fisica non solo per mantenersi in forma ma anche per mantenersi in buona salute. Non occorre andare in palestra a volte basta camminare. Chi volesse cominciare potrebbe adottare un programma di 31 giorni consigliato da una personal trainer americana. Questo programma promette di far scendere la pancia e di ridurre il peso in un mese alternando giorni di camminata e di riposo.

Seguendo questo programma e seguendo le 7 semplicissime abitudini per vivere a lungo di Leonardo, la qualità della nostra vita potrebbe migliora moltissimo.

Approfondimento

Il super componente alimentare che aiuta a dimagrire anche senza andare in palestra insieme a questi 2 segreti

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te