Le 3 semplici mosse da seguire per estrarre il gel dalle foglie di Aloe Vera

L’Aloe Vera è una pianta grassa sempre più diffusa in Italia.

La sua coltivazione casalinga è alla portata di tutti: si tratta, infatti, di una pianta resistente che non richiede cure complicate.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Ecco perché risulta essere particolarmente adatta anche per tutti coloro che non hanno il pollice verde.

Il suo tratto distintivo è dato dalle tipiche foglie a ciuffo, strette, lunghe, carnose e circondate da piccole spine. Sono bellissime da vedere, però non sono solamente ornamentali.

Al loro interno, infatti, è custodito un gel dalle eccellenti qualità e utilizzato in tantissimi modi, soprattutto per il benessere personale.

In tanti, quindi, l’hanno nel proprio giardino, conoscono le sue proprietà ma pochi sanno quali sono le 3 semplici mosse da seguire per estrarre il prezioso gel dalle foglie di Aloe Vera.

I tanti impieghi di questo portentoso gel

Il gel estratto dalle foglie di Aloe Vera, come altri prodotti naturali di origine vegetale, ha proprietà eccezionali e sorprendenti. Per questo motivo i suoi impieghi sono innumerevoli, soprattutto nell’ambito della cura della persona.

Si può utilizzare ad esempio come idratante, adatto anche alle pelli più secche di corpo e viso.

È un ottimo rimedio naturale per le scottature da eccessiva esposizione al sole o quelle casalinghe, causate dal ferro da stiro o dalle pentole bollenti.

È, inoltre, un validissimo alleato per contrastare la forfora del cuoio capelluto e alleviare il prurito causato dai morsi di zanzara.

Ultimamente, è diventato un ingrediente principale in tutti quei prodotti destinati alla pulizia e all’igienizzazione delle mani.

Le 3 semplici mosse da seguire per estrarre il gel dalle foglie di Aloe Vera

Avere una pianta di Aloe Vera a casa significa, quindi, avere a disposizione un toccasana per i più comuni problemi della pelle. Sarebbe un vero peccato non utilizzare il suo gel.

Per estrarlo basta seguire queste tre semplici mosse:

  • Recidere dal basso una foglia di medie dimensioni con l’aiuto di un coltello, anche da cucina;
  • Eliminare la parte con le spine e quindi privare la foglia del suo contorno;
  • Incidere la foglia centralmente per far fuoriuscire delicatamente il gel oppure dividerla a metà e prelevare un quantitativo maggiore di gel con un cucchiaino.

Il prodotto così ricavato può essere riposto in frigorifero all’interno di un barattolo di vetro ermetico.

Il consiglio degli esperti di ProiezionidiBorsa è quello di conservare il gel per un massimo di due settimane.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te