L’achiote è la spezia che non si conosce ma di cui non si farà più a meno

Dopo l’ormai conosciuta curcuma, ecco un’altra pianta dalle mille proprietà: l’achiote. È una pianta sudamericana dai cui pigmenti si ricavano colori intensi e brillanti come il rosso e il giallo.

Questo colorante naturale viene utilizzato moltissimo nell’industria tessile… Ma anche come colorante in vernici, ceramiche e vari oggetti di artigianato. Essendo un additivo autorizzato è spesso somministrato alle galline per rendere il tuorlo più giallo.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Da dove viene?

L’achiote è la spezia che non si conosce ma di cui non si farà più a meno. Intanto è bene sapere che arriva da una pianta brasiliana. Nelle civiltà precolombiane i piatti a base di achiote erano considerati sacri, era come mettersi in contatto con il divino. Per questo i suoi pigmenti erano utilizzati per tingere il viso ed il corpo.

Si faceva bollire la polvere ricavata dai semi della pianta ottenendo un inchiostro. Con quest’ultimo si facevano le cerimonie religiose.

Come si può utilizzare nel quotidiano?

Meglio passare al suo molteplice utilizzo in cucina. Il suo regolare consumo viene associato ad una riduzione del livello di colesterolo, in particolar modo dei trigliceridi. Inoltre, grazie ai famosi pigmenti colorati di questa pianta si trovano i flavonoidi. Presenti in molti altri alimenti come nelle carote, ad esempio, posseggono un effetto benefico contro il degrado della retina.

Per facilitarne il consumo si può fare l’olio di achiote utilizzando 400ml di olio e 100gr di semi. Facendo soffriggere questi ultimi in un terzo dell’olio per 2-5 minuti, senza farli bruciare, si ottiene l’olio. Dopo averlo filtrato tre o quattro volte è pronto per essere utilizzato per condire e sopratutto dare colore ai nostri piatti.

A livello di sapore non apporta granché, ma è particolarmente apprezzato per le sue proprietà, e secondo le tribù indigene, per il suo valore afrodisiaco.

Se usato come spezia invece, le sue proprietà medicinali aiutano nella perdita di peso essendo un diuretico naturale. Inoltre, è leggermente lassativo ed un antiossidante naturale capace di migliorare la combustione dei grassi. Infine, proprio perché l’achiote è la spezia che non si conosce ma di cui non si farà più a meno, il suo consumo si è dimostrato efficace per la prevenzione della leishmaniosi.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te