La straordinaria caratteristica di questo borgo con un record unico

Ci sono luoghi che sono fermi nel tempo da secoli, borghi che mantengono il loro affascinante aspetto da centinaia d’anni. Tra questi piccoli paesi, spesso arroccati su un colle, ne spicca uno che ha una caratteristica eccezionale.

L’Italia è un Paese ricco di borghi di origine medioevale. Infatti siamo considerati il luogo dei mille comuni. Molti dei borghi hanno un’origine addirittura precedente all’anno Mille. Alcuni borghi, infatti, sono nati su insediamenti romani che addirittura possono risalire all’era pre-cristiana.

Molti di questi paesini si trovano in posizione non facilmente raggiungibile, in cima a colli o speroni di roccia. La scelta di questa posizione dipendeva soprattutto da due fattori. Un centro abitato posto in una posizione elevata è difficile da raggiungere e più facile da difendere. Inoltre molti di questi borghi si trovano in posizioni di dominazione su valli o pianure un tempo importanti per il passaggio di persone, animali e merci.

La straordinaria caratteristica di questo borgo con un record unico

L’attuale aspetto di molti di questi piccoli paesini, spesso fortificati, risale ai secoli successivi al Mille. In quel periodo storico mura e fortificazioni servivano per proteggere la popolazione da scorribande di predoni ed eserciti nemici.

Nel Lazio a circa una quarantina di chilometri da Roma sorge un borgo che è unico in Europa per le sue caratteristiche. Artena si trova a circa 420 metri di altezza su un costone di roccia raggiungibile solo a piedi o a dorso di mulo. Questa è la straordinaria caratteristica di questo borgo. Il moderno centro urbano si è sviluppato 150 metri sotto il centro storico, che è praticamente immutato da secoli.

Per raggiungere il borgo antico ci sono solamente sentieri percorribili a piedi o a dorso di mulo. Il mulo è ancora l’unico mezzo di trasporto per le merci e per le persone che si muovono nel centro storico di questo paesino laziale. Il Comune non a caso ha dedicato una statua a grandezza naturale a questo animale all’ingresso della città.
L’impossibilità di movimento per qualsiasi mezzo di trasporto non animale nel centro storico di Artena fa del borgo la più grande isola pedonale d’Europa.

Le origini di questo borgo che ha cambiato nome 2 secoli fa

Qui le case sono state costruite a strapiombo in cima ad una parete rocciosa, che domina la valle del Sacco. Gli storici fanno risalire i primi insediamenti di questo centro al 404 avanti Cristo. Artena è il nome originario del borgo che tuttavia, fino alla seconda metà dell’Ottocento si chiamava Montefortino, dal nome della fortezza che dominava la valle. Documenti storici raccontano che Giuseppe Garibaldi in fuga da Roma si rifugiò nel castello nel 1849.

Il visitatore che si trova a girare per le viuzze strette e scoscese di Artena viene catapultato indietro nel tempo. Anche il turista che andasse a visitare il borgo di Oriolo potrebbe fare un bel salto indietro nei secoli. Questo piccolo paesino arroccato sui monti ha caratteristiche molto simili ad Artena. La sua bellezza e la qualità dei servizi offerti ai turisti gli hanno fatto ottenere anche il riconoscimento della Bandiera Arancione del Touring Club Italiano.

Approfondimento

In questo borgo incantevole si può vivere una fine settimana indimenticabile dormendo in un convento con vista sul mare

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te