La situazione è sempre più ingarbugliata per il petrolio, ma presto i nodi verranno al pettine

Allo stato attuale sul petrolio c’è una forte tensione tra quelle che sono le indicazioni di lungo periodo e quelle di breve/medio termine. Nel primo caso, infatti, il mese di aprile ha dato un forte segnale rialzista visto che dopo 5 anni ci sono stati 5 mesi consecutivi al rialzo. Nel breve/medio termine, invece, la situazione è sempre più ingarbugliata per il petrolio, ma presto i nodi verranno al pettine.

Prima di passare all’analisi dei grafici, una nota statistica sulla stagionalità dell’andamento del prezzo del petrolio. Negli ultimi 20 anni i mesi di giugno e luglio sono sempre stati molto favorevoli ai rialzisti. Maggio, invece, è un mese molto incerto.

petrolio

La situazione è sempre più ingarbugliata per il petrolio: le indicazioni dell’analisi grafica

Il petrolio (prezzo in tempo reale) ha chiuso la seduta del 13 maggio a quota 110,49 dollari, in rialzo del 4,11% rispetto alla seduta precedente. La settimana si è chiusa con un rialzo dello 0,66% rispetto alla chiusura settimanale precedente.

Time frame giornaliero

Le ultime tre sedute della settimana hanno dato un forte impulso rialzista alle quotazioni del petrolio. Tuttavia, il rialzo si è bloccato, nuovamente, in area 110 dollari. Da metà aprile in poi è la terza volta che accade e nelle due volte precedenti ha sempre determinato un ritracciamento delle quotazioni.

Per le prossime sedute, quindi, gli scenari possibili sono due. Rottura di area 110 dollari e continuazione rialzista fino agli obiettivi indicati in figura. Ritracciamento fino in area 95 dollari. In questo caso la rottura di area 95 dollari potrebbe implicare un forte avvitamento ribassista. La tenuta del supporto, invece, potrebbe fare ripartire un nuovo rimbalzo con obiettivo più probabile in area 110 dollari.

petrolio

Time frame settimanale

Su questo time frame basta guardare il grafico per rendersi conto che la situazione è molto ingarbugliata. Valgono, quindi, le considerazioni fatte settimana scorsa. Si consiglia, quindi, la massima prudenza prima di aprire posizioni di medio/lungo periodo sul petrolio.

petrolio

 

Approfondimento

Il ribasso sui mercati azionari americani continua con un longevità che non si vedeva dal 2001

I risultati delle previsioni presenti in questo articolo si basano su calcoli statistici spiegati negli ebook pubblicati da ProiezionidiBorsa ed elaborati sulla base dello storico dei prezzi a disposizione. (Ricordiamo, inoltre, di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te