La ricetta sfiziosa e veloce della nonna in cui mari e monti si incontrano

Anche se l’estate sta finendo, abbiamo ancora tempo per trovare gli alimenti tipici della bella stagione. Basti pensare ai frutti di mare che, sebbene si trovino tutto l’anno, durante l’estate sono maggiormente richiesti sul mercato. Di certo, una bella cenetta a base di pesce in estate, a lume di candela, in un caratteristico ristorantino di fronte al mare, non ha lo stesso effetto in inverno.

La stessa cosa se la cena si svolgerebbe a casa. Inoltre, bisogna dire che esiste una regola, secondo cui alcuni frutti di mare non andrebbero consumati nei mesi contenenti la lettera “r”. Pertanto, se facciamo caso ai nomi dei mesi, dovremmo acquistare i frutti di mare proprio in estate. Almeno, questa regola varrebbe per le cozze. La ricetta protagonista di oggi, prevede l’utilizzo delle vongole che, a differenza delle cozze, potrebbero essere consumate tutto l’anno. Gli spaghetti alle vongole sono un piatto tipico della bella stagione. È molto semplice da cucinare, ma nella sua semplicità, è un piatto molto gustoso.

L’aggiunta dell’ingrediente segreto

La ricetta sfiziosa e veloce della nonna degli spaghetti alle vongole è una rivisitazione. Si tratta dell’aggiunta di un ingrediente tipicamente autunnale, come i fiori di zucca. Abbiamo mai provato la combo vongole e fiori di zucca? Insomma, trattasi di una ricetta dove mare e monti si incontrano, ne rimarremo estasiati. Sarà il piatto che saluterà l’estate e, al contempo, darà il benvenuto all’autunno.

Ingredienti

Sembra difficile da preparare, eppure è il contrario. Il piatto sarà pronto in meno di mezz’ora e, seguendo la ricetta, sarà una passeggiata. Abbiamo bisogno di:

  • 400 g di spaghetti;
  • 1 kg di vongole;
  • 150 g di fiori di zucca;
  • zafferano;
  • aglio;
  • prezzemolo;
  • vino bianco;
  • olio EVO;
  • sale.

La ricetta sfiziosa e veloce della nonna in cui mari e monti si incontrano

Innanzitutto, le vongole devono essere spurgate con acqua e sale grosso. Per cui, mettiamole in una bacinella e ogni tanto tocchiamole e cambiamo l’acqua fino a quando non sarà limpida. Questa fase potrebbe durare anche due ore. , Nel frattempo, dedichiamoci alla pulizia dei fiori di zucca, attraverso la rimozione del pistillo, nonché alla pulizia sotto acqua corrente del prezzemolo. Tritiamo e mettiamo da parte. Trascorse le due ore di attesa per lo spurgo, riempiamo una pentola d’acqua e aspettiamo il bollore, mentre in un tegame, prepariamo il soffritto di olio e tre spicchi d’aglio. Lasciamo dorate e aggiungiamo le vongole e, successivamente, sfumiamo con il vino. A questo punto, bisogna chiudere con il coperchio, fino a quando le vongole non si apriranno.

Occhio all’acqua di cottura: scoliamola in una ciotola. Non appena l’acqua bollirà, saliamo e aggiungiamo gli spaghetti. Nello stesso tegame, mettiamo i fiori di zucca a cuocere con olio, uno spicchio, pepe e l’acqua di cottura delle vongole precedentemente messa da parte. Facciamo sfumare e mescoliamo, eliminando l’aglio, e aggiungiamo un po’ di zafferano. È arrivato il momento di unire vongole e fiori di zucca nello stesso tegame, di scolare la pasta e aggiungerla nel condimento. Se troppo asciutta, versiamo l’acqua di cottura e mescoliamo con la fiamma accesa. Ultimiamo con il tritato.

Lettura consigliata

Ecco come valorizzare il petto di pollo in padella o al forno rendendolo tenero

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te