La revisione falsa dell’auto non fa risparmiare denaro ma fa rischiare multe salate

La tentazione di ricorrere alla falsa revisione è più frequente di quanto si pensi. Fare la revisione rappresenta un costo e poi il parco macchine più vecchio rischierebbe seriamente di non superare il controllo. Occorre, però, fare attenzione, perché la revisione falsa dell’auto non fa risparmiare denaro, ma fa rischiare multe salate.

Il rischio è doppio: sono coinvolti, infatti, sia il proprietario dei veicolo che il titolare dell’officina che dichiara il falso.

In particolare, è bene sapere che si tratta di un reato a tutti gli effetti. Il libretto di circolazione dell’auto, infatti, è un atto pubblico. Se l’officina dichiara di aver fatto una revisione e non è vero, il reato commesso è falso ideologico in atto pubblico.

Allora forse è meglio sapere con precisione ogni quanto va fatta la revisione per non rischiare di commettere reati.

Ogni quanto scade la revisione

La revisione è obbligatoria ogni 4 anni dal giorno dell’immatricolazione del veicolo. Siccome le concessionarie immatricolano le auto subito prima di venderle, si può prendere come momento da memorizzare la data di acquisto.

Per evitare multe occorre scadenzare in modo corretto anche i controlli successivi, che hanno una cadenza diversa dal primo.

I controlli successivi

Fatta la revisione dei primi 4 anni, quelle successive scattano ogni 2 anni. Ci sono alcuni veicoli adibiti a particolari funzioni che invece devono fare il controllo ogni anno. Si tratta di veicoli con massa superiore a 3,5 tonnellate. Oppure i taxi, gli autobus, le ambulanze che devono essere sempre in perfette condizioni di efficienza.
La revisione falsa dell’auto non fa risparmiare denaro ma fa rischiare multe salate, inoltre può mettere seriamente a rischio l’incolumità delle persone.

Le sanzioni salate

Come monito, ricordiamo anche l’importo delle multe. Chi viene trovato alla guida di un veicolo con revisione scaduta rischia una multa da euro 169 ad euro 679. Può guidare, inoltre, solo fino alla prima officina per sottoporre immediatamente il mezzo a controllo.

Se le revisioni mancanti sul libretto sono più di una, la multa va da euro 338 a 1.358 euro. Anche in questo caso obbligatorio recarsi subito in officina per rimediare.

In caso di incidente con auto non revisionata, l’assicurazione può chiamare in causa il proprio assicurato e farsi restituire quanto abbia pagato come risarcimento del danno.

È decisamente meno costoso mettere da parte tutti gli anni la cifra necessaria per la revisione.

Consigliati per te