La pianta facile da coltivare, ottima per abbellire e profumare qualsiasi balcone

Chi ama cimentarsi in cucina sa quanto siano fondamentali le piante aromatiche. Tra tutte, la salvia ricopre un ruolo di prim’ordine.

Infatti, perfetta per insaporire arrosti, spezzatini e carne in generale, se abbinata al burro, poi, è ottima per condire la pasta ripiena.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

La pianta facile da coltivare, ottima per abbellire e profumare qualsiasi balcone

Chi vuole avere una scorta di salvia sempre a disposizione sarà felice di scoprire che non è necessario avere un giardino. La salvia, infatti, è perfetta anche per essere coltivata su un piccolo balcone.

Si tratta di una pianta perenne facilissima da coltivare, profumatissima e molto decorativa. Sicuramente diventerà la vera protagonista di ogni angolo del balcone.

Ne esistono diverse varietà con differenti caratteristiche ma la più conosciuta è la salvia comune.

Dove sistemarla

La salvia è una pianta mediterranea che ama il caldo e predilige, quindi, angoli ben soleggiati ma riparati dal vento. Molto resistente al gelo, tuttavia lo tollera solamente per brevi periodi.

Se coltivata su un balcone è bene evitare lati nord o molto ombreggiati. Nonostante si adatti bene a qualsiasi tipologia di terreno non sopporta i ristagni di umidità o la terra troppo argillosa. Meglio prediligere terra asciutta e calcarea.

In orto o in un grande vaso sarà possibile coltivare la salvia insieme a rosmarino, carote o cavoli.

Come curarla

Dopo avere acquistato una piantina di salvia in un vivaio bisognerà rinvasarla e sistemarla nel luogo prescelto. Nel periodo successivo alla messa a dimora la salvia dovrà essere annaffiata regolarmente. Come detto in precedenza, attenzione ai ristagni d’acqua.

Una volta che la piantina si sarà acclimatata bisognerà ridurre l’apporto di acqua.

In inverno, specialmente in caso di gelate prolungate, sarà necessario coprirla con un telo di plastica bucherellato. Se si preferisce non rischiare, durante inverni particolarmente rigidi, si potrà portare in casa.

Con il passare del tempo si vedrà la piantina crescere. Sarà importante travasarla in un vaso più grande per dare la possibilità alle lunghe radici di non patire.

Potrà essere potata quando diventerà troppo alta.

Nel periodo estivo colorerà il balcone con le sue spighe fiorite di colore viola o lilla.

Quanto raccoglierla e come conservarla

Le foglie fresche della salvia potranno essere raccolte tutto l’anno. Inoltre, sarà possibile conservarle in diversi modi.

Il primo metodo sarà quello di congelarle dopo averle lavate delicatamente.

Nel caso in cui si disponga di un luogo caldo e ben ventilato sarà possibile mettere le foglie ad essiccare.

Per colorare il balcone con fiori bellissimi si consiglia anche di leggere questo articolo.

Ecco svelata, dunque, la pianta facile da coltivare, ottima per abbellire e profumare qualsiasi balcone.

Consigliati per te