Inizia il festival dei dividendi con due big del Ftse Mib come Enel e SNAM: le prospettive queste azioni

Con ENEL e SNAM inizia il festival dei dividendi a Piazza Affari

Lunedì 23 gennaio a Piazza Affari inizia il festival dei dividendi con due big come ENEL e SNAM che staccano gli acconti. Il saldo, come da tradizione, è poi previsto per primavera. Tutti gli investitori conoscono l’importanza di un buon dividendo. Tuttavia si tratta solo di una parte del problema. È altrettanto importante, infatti, essere sicuri che il titolo che paga un buon dividendo abbia anche le carte in regola per reggere dopo lo stacco del dividendo stesso.

Inizia il festival dei dividendi a Piazza Affari con ENEL e Snam che pagano un acconto

Inizia il festival dei dividendi a Piazza Affari con ENEL e Snam che pagano un acconto – proiezionidiborsa.it

Indice dei contenuti

Il titolo ENEL

Il titolo ENEL (MIL:ENE) ha chiuso la seduta del 20 gennaio a quota 5,65 euro, in ribasso dello 0,12% rispetto alla chiusura precedente.

Il 23 gennaio il titolo ENEL staccherà un acconto sul dividendo pari a 0,2 euro per un rendimento  del 3,53%. A saldo il rendimento totale del dividendo dovrebbe essere di circa il 7%.

Attenzione alle medie che potrebbero incrociare al ribasso da un momento all'altro

Attenzione alle medie che potrebbero incrociare al ribasso da un momento all’altro – proiezionidiborsa.it

Le quotazioni sia avvicinano a questo appuntamento non in una posizione di forza. Come si vede dal grafico, infatti, le ultime quattro sedute di Borsa aperta sono state tutte al ribasso. A fare un po’ paura, però, è quanto accaduto nel corso della seduta del 20 gennaio. Il titolo ENEL, infatti, ha fatto parte di quel 25% circa dei titoli del Ftse Mib40 che ha chiuso in territorio negativo una seduta che ha visto l’indice principale chiudere in rialzo dello 0,70%.

Allo stato attuale il titolo si trova a un punto decisivo per il suo futuro. Come si vede dal grafico, infatti, le quotazioni si sono appoggiate sul supporto individuato dalla media di lungo termine (linea rossa). Una chiusura sotto questo livello potrebbe portare a un’inversione ribassista con possibilità di rivedere il titolo in area 5 euro (NB questo livello dovrà essere corretto dopo lo stacco del dividendo).

Il titolo SNAM

SNAM (MIL:SRG) ha chiuso la seduta del 26 ottobre a quota 4,469 euro, in rialzo dello 0,77% rispetto alla seduta precedente.

Come spiegato in un precedente articolo, il dividendo di SNAM è uno dei migliori di Piazza Affari. Il 23 gennaio il titolo staccherà un acconto sul dividendo pari a 0,11 euro per un rendimento  del 2,25%. A saldo il rendimento totale del dividendo dovrebbe essere di circa il 5,5%.

Il ribasso delle ultime sedute non ha ancora affossato lo scenario rialzista

Il ribasso delle ultime sedute non ha ancora affossato lo scenario rialzista – proiezionidiborsa.it

Anche SNAM, così come ENEL, arriva all’appuntamento con il dividendo molto debole. Il titolo SNAM, infatti, ha fatto parte di quel 25% circa dei titoli del Ftse Mib40 che ha chiuso in territorio negativo una seduta che ha visto l’indice principale chiudere in rialzo dello 0,70%.

Nonostante le ultime due sedute al ribasso, però, le medie rimangono saldamente incrociate al rialzista e al momento non si vedono pericoli all’orizzonte.

Articoli che potrebbero interessarti

Ecco i 3 formidabili consigli per poter andare in vacanza a Dubai con pochi soldi

Vuoi risparmiare sulla spesa? È facilissimo con questi trucchetti a cui non tutti pensano

Consigliati per te